Widgets Magazine
11:38 22 Agosto 2019
Cagliari, Sardegna

Bomba contro sede del PD in Sardegna

© Sputnik . Aleksandr Wilf
Italia
URL abbreviato
134

Una bombola di gas è stata fatta esplodere la notte scorsa negli uffici del PD di Dorgali, nel nuorese. Incendiata anche l’automobile del sindaco di Cardedu.

La sede del PD di Dorgali, nel nuorese, è stata fatta saltare in aria con una bombola a gas, secondo gli investigatori. L’esplosione avrebbe provocato gravi danni all’edificio.

Sul posto sono giunti i Carabinieri, la Polizia e i Vigili del fuoco.

​L’esplosione sarebbe avvenuta intorno alle due del 30 luglio con l’onda d’urto della deflagrazione che avrebbe del tutto distrutto l’ingresso della sede del Partito democratico danneggiando anche delle automobili davanti all’edificio. 

Non ci sono stati morti o feriti.

Dopo l’esplosione sono giunte voci sull’incendio della macchina del sindaco di Cardedu, località costiera dell’Ogliastra. L’auto interessata è un’Audi A4 del  sindaco Matteo Piras (lista civica). L’incendio è stato appiccato intorno alle 3.20, ma l’automobile è andata completamente distrutta nonostante l’intervento dei Vigili del fuoco e dei Carabinieri. 

Per ora gli inquirenti stanno seguendo la pista dolosa, visto che la lista civica di Piras era comunque sostenuta dal Pd. Le indagini sono già partite.

A.N.

Correlati:

Video: grave incendio lungo una statale in Sardegna
Migranti, in Sardegna 3 extracomunitari su 4 lavorano
Sardegna, turisti francesi tentano di portare a casa un teschio di delfino
Tags:
Bomba, Bomba
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik