Widgets Magazine
11:43 24 Agosto 2019

Gregoretti, via libera del Viminale allo sbarco di 16 migranti minorenni

© AP Photo / Carmelo Imbesi
Italia
URL abbreviato
306

Sedici persone che si sono dichiarate minorenni (tra i 15 ed i 17 anni) possono sbarcare dalla Gregoretti, la nave della Guardia costiera ormeggiata al molo di Augusta.

Lo hanno comunicato fonti al Viminale. Restano invece ancora a bordo gli altri migranti che si trovano sul pattugliatore della Guardia costiera. Dopo che in 16 hanno lasciato la nave, altri 116 migranti restano a bordo. Per loro si attende che la Commissione Europea trovi un accordo sulla ripartizione.

La Germania aveva espresso l'intenzione di accogliere i migranti a bordo del pattugliatore italiano.

"Il governo federale e il ministero degli Interni tedesco hanno reso noto venerdì della scorsa settimana in Commissione europea la disponibilità ad accogliere migranti": lo ha detto un portavoce del ministero degli Interni tedesco.

In precedenza Salvini aveva dichiarato che non avrebbe autorizzato nessuno sbarco senza l'impegno concreto dell'Europa ad accogliere i migranti.

Il naufragio al largo della Libia

Ieri secondo l'Unhcr circa 150 migranti sarebbero rimasti uccisi in un naufragio verificatosi al largo delle coste della Libia, oltre 100 chilometri a est di Tripoli.

In tutto, secondo i sopravvissuti a bordo delle imbarcazioni c’erano circa 300 persone.

Due barconi con a bordo circa 300 persone sarebbero partiti da Khoms, città a circa 120 chilometri dalla capitale Tripoli. I sopravvissuti sono stati salvati in acque maltesi da dei pescatori e alcuni sono stati trasferiti su una nave della Guardia costiera Italiana, la Gregoretti.

La crisi dei migranti e la linea dura di Salvini

L'Italia ha emanato severe leggi per impedire alle navi di soccorso delle ONG di entrare nelle sue acque per sbarcare i migranti, conseguenza di una politica di linea dura sostenuta dal ministro dell'Interno Matteo Salvini.

I recenti casi mediatici sugli sbarchi, tra i quali il caso della Sea Watch, la nave Alex, e la Alan Kurdi (che alla fine è sbarcata a Malta) hanno attirato critiche da parte di diversi paesi europei, in primis Francia e Germania.

Su questo si è tenuto un incontro per attuare accordi di sbarco (e centri) con i Paesi terzi il 18 luglio in Finlandia, al quale hanno preso parte i ministri degli Interni d'Italia, Malta, Germania e Francia.

Secondo gli ultimi dati del International Organization for Migration (IOM), dall'inizio dell'anno circa 17 mila migranti sono arrivati ​​in Europa attraverso il Mar Mediterraneo.

Tags:
Sicilia, Migranti, Immigrazione, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik