Widgets Magazine
10:54 24 Agosto 2019
DNA

Università di Bologna propone test DNA ai ministri per scoprire “le loro origini”

CC0
Italia
URL abbreviato
469

Il progetto dell’Università di Bologna si chiama Identità sconfinate e mira a scoprire chi siano per davvero gli italiani.

Il progetto avviato da un gruppo di studenti dell'Università di Bologna prevede di regalare un test del Dna a ogni membro dell’attuale Consiglio dei ministri per scoprire le loro “vere” origini. 

Per fare questo il gruppo, composto da 12 studenti, ha organizzato una raccolta fondi sul proprio sito e sui social, che punta a raccogliere 3000 euro per acquistare i test da consegnare successivamente ai ministri.

Sul sito ufficiale del movimento si legge come “l’intenzione è quella di sensibilizzare la società civile riguardo ai temi legati a migrazioni, identità e confini” e che “sarà realizzato acquistando dei test del DNA etnici, distribuiti da National Geographic US nel contesto del Genographic Project, e proponendo ai membri del Governo di sottoporvisi, in modo da evidenziare la presenza in ognuno di noi di multiple origini etniche”.

Le domande fondamentali alle quali vogliono rispondere gli studenti sono le seguenti: cosa significa essere italiani? Chi sono effettivamente gli italiani purosangue?

Chiara la critica politica nei confronti della politica perseguita nei confronti dell’immigrazione clandestina dall’attuale governo, in particolare dal ministro dell’Interno Matteo Salvini. 

​A.N.

Correlati:

Nel DNA moderno trovate tracce di due specie umane sconosciute alla scienza
Tracce dei vichinghi nel DNA degli uomini contemporanei
Nuovo meccanismo per ringiovanire il DNA
Tags:
Razzismo
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik