Widgets Magazine
20:09 22 Agosto 2019

Conte: non fonderò nessun partito

© AP Photo / Francisco Seco
Italia
URL abbreviato
252

Il Presidente del Consiglio a Salvini, che lo aveva accusato di essere andato in Parlamento per cercare una maggioranza alternativa.

"Non facciamo i peggiori ragionamenti da prima repubblica, restituiamo alla politica la sua nobiltà". Così il premier Conte smentisce categoricamente queste voci, che ritiene "pura fantasia". 

"Che io possa andare in Parlamento a cercare una maggioranza alternativa - dichiara il presidente del consiglio - quando invece, come è ben chiaro a leggere, andrei in Parlamento per trasparenza, nei confronti dei cittadini e rispetto delle istituzioni, è una cosa assolutamente fantasiosa che io possa cercare una maggioranza alternativa. Come pure è altrettanto fantasiosa l'ipotesi che è ventilata che io vorrei fondare un partito". 

Le parole di Conte al Senato

L'oggetto della diatriba è un passo del discorso fatto ieri al Senato, dove il premier si trovava per riferire sul caso Russia-Lega. In tale occasione Conte aveva detto che in caso di crisi di governo, sarebbe tornato in Parlamento: "Da questo consesso ho ricevuto la fiducia, che mi ha investito nell'incarico di Presidente del Consiglio dei Ministri e a questo consesso siate pur certi tornerò, ove mai dovessero maturare le condizioni per una cessazione anticipata dal mio incarico".

Parole che Salvini ha interpretato come un'evocazione della crisi di governo, per cercare maggioranze alternative. Per questo aveva dichiarato: "Se c'è un governo, il governo è questo e va avanti, no a giochi di palazzo".

Tags:
Matteo Salvini, Giuseppe Conte, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik