01:39 17 Novembre 2019
Giovanni Paolo II e Mehmet Ali Ağca a Rebibbia nel 1983

Tutte le palle di Ali Agca su Emanuela Orlandi

© Foto: Wikipedia - Dominio pubblico
Italia
URL abbreviato
Di
4283
Seguici su

Dopo 36 anni oramai il mistero non è più che fine abbia fatto la povera Emanuela Orlandi, il mistero è come facciano i giornali italiani a dare ancora credito alle palle che racconta quello svalvolato di Alì Agca.

Ma il mistero si infittisce ancora più se ci poniamo la domanda – a che serve il giornalismo moderno? E non è che sia da porsi il quesito solo per il mainstream italico, qui la cosa è molto seria e riguarda tutti, noi come gli altri ci siamo in mezzo fino al collo. La domanda che bisogna porsi, arrivati a questo punto, con internet, i social, i passaparola, i liberi opinionisti, i freelance, i blogger, gli attivisti, i controinformatori ribelli è proprio questa, veramente, a che serve scrivere tutti le stesse identiche minchiate? Guardate voi stessi anche solo i titoli:

RaiNews: Ali Agca: "Emanuela Orlandi è viva e sta bene"
La Repubblica:  Emanuela Orlandi, la lettera di Ali Agca: "È viva e sta bene"
Il Corriere: Ali Agca: Emanuela Orlandi è viva e sta bene
Il FattoQuotidiano: Emanuela Orlandi, Ali Agca: “È viva e sta bene da 36 anni. Cia riveli i documenti segreti”
Il Messaggero: Emanuela Orlandi, Ali Agca: è viva e sta bene, non c'entra il Vaticano ma la Cia

E questi sono quelli usciti finora, a fine giornata arriveranno tutti gli altri. A dire le stesse cose neppure da re-write ma con il mitico 'copia e incolla':  - Ali Agca ha scritto una lettera aperta ai giornali (quale, dove, link?) - nella lettera dice che Emanuela è viva e sta bene - non c’entra nulla il Vaticano - c’entra invece la CIA e, sopratutto, il Terzo Segreto di Fatima (!?). Più altre balle varie che non ci perdo neppure tempo a citare e leggere. E chiude con:

“...Ci sono molte cose da dire ma per adesso devo limitare il discorso”

E tutti giù a riprenderlo pari, pari grazie alla più grande scoperta del secolo scorso dopo la penicillina e il profilattico – la funzione ‘copia e incolla’. E a nessuno gli viene in mente di spendere due righe sul fatto che questo mezzo scemo di Agca è già dai tempi di Wojtyla che non fa altro che inventarsene una dietro l’altra e speculare sulla scomparsa di quella povera ragazza.

Solo 5 anni fa dichiarava egli stesso all’ANSA:

"Emanuela Orlandi è assolutamente viva. Non c'è nessun motivo per ucciderla. È assolutamente viva e probabilmente è in qualche convento, forse è diventata suora. Il Vaticano sa tutto ma nega tutto.  Sarà difficile che Emanuela possa riemergere da sola ed è anche difficile che il Vaticano possa consegnarla alla sua famiglia. Questo mistero continuerà per molti anni. Anche Papa Francesco non parla, perché suoi consiglieri gli dicono di non parlare".

Oggi invece dice l’esatto contrario, cioè che il Vaticano e il Papa non c’entrano nulla. E gli danno seguito uguale. Certo, vuoi mettere, hai un titolo gratis – Emanuale Orlandi è viva, copia e incolla, click gratuiti, fatto presto. E avanti con la cazzata successiva.

A proposito, in questa registrazione trovata su youtube c’è l’ennesimo Ali Agca che parla di ‘Verità Assoluta’ e dice testuale: “E’ stata rapita dal Governo Vaticano, ho delle prove definitive...” e giù con mille altre farneticazioni assurde.

Documento caricato su Youtube nel 2012

P.S. Ali Agca per quelli che non lo conoscessero bene è lo stesso che alla sua scarcerazione, avvenuta il 18 gennaio del 2010, dichiarava di essere la reincarnazione di Cristo tornato per preannunciare l’apocalisse e riscrivere la Bibbia. E ancora ci scriviamo i titoli quando apre bocca. Vien voglia di cambiare mestiere e andare a zappare la terra – l’unico lavoro serio ancora rimasto.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik