Widgets Magazine
21:57 12 Novembre 2019
Corruzione

"Fine di Mani Pulite, ma in Italia la corruzione resta"

© Foto : Pixabay
Italia
URL abbreviato
421
Seguici su

Il pensiero espresso dal magistrato in pensione Gherardo Colombo nel tribunale di Milano alla camera ardente dell'ex capo del pool di Mani Pulite Francesco Saverio Borrelli, spentosi nel weekend dopo una lunga malattia ad 89 anni.

"Sono finite le nostre indagini, ma la corruzione in questo Paese è proseguita, con caratteristiche diverse ma c'è sempre: noi dovevamo perseguire i reati, ma alla fine esistono delle contraddizioni tra la cultura generale e la legge e necessariamente perde la legge".

L'ex magistrato, divenuto famoso per aver condotto o contribuito a inchieste celebri quali la scoperta della Loggia P2, il delitto Giorgio Ambrosoli, Mani pulite sotto la guida di Borrelli ed i processi Imi-Sir/Lodo Mondadori/Sme contro Silvio Berlusconi, ha ricordato il famoso "Resistere, resistere, resistere" pronunciato da Borrelli da procuratore generale capo di Milano nel suo ultimo anno di servizio nella magistratura contro la riforma della giustizia promossa dall'allora presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. 

Francesco Saverio Borrelli (foto d'archivio)
© AFP 2019 / Andreas Solaro

"È stato un invito a tutta la cittadinanza a rivolgersi veramente alla Costituzione che ha 70 anni ma che è ancora una promessa e non la realtà".

Mani Pulite

Mani pulite fu una serie d'inchieste giudiziarie della prima metà degli anni Novanta, che accompagnò lo scandalo di Tangentopoli. Le inchieste dei magistrati guidati da Borrelli rivelarono un sistema fraudolento tra politica e imprenditoria. L'impatto mediatico e il clima di sdegno dell'opinione pubblica furono così forti da porre fine alla cosiddetta Prima Repubblica per dare l'inizio alla Seconda Repubblica, dal momento che partiti storici del Dopoguerra come la Democrazia Cristiana (Dc) e il Partito Socialista (Psi) vennero travolti dalle inchieste, si sciolsero e nelle successive elezioni furono sostituiti da forze politiche di nuova formazione o che prima erano ai margini o all'opposizione.

Tags:
Milano, Giustizia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik