Widgets Magazine
13:01 24 Agosto 2019
Venezia

Venezia: caffè con fornello a gas, 950 euro di multa

© Foto : Eliseo Bertolasi
Italia
URL abbreviato
6100

Dei turisti tedeschi si stavano preparando del caffè sul Ponte di Rialto a Venezia con un fornelletto a gas. Multati per 950 euro.

Dei turisti tedeschi, originari di Berlino, sono stati multati per 950 euro per aver utilizzato un fornelletto a gas per farsi un caffè sugli scalini ai piedi del Ponte di Rialto a Venezia, secondo l'edizione italiana di Tgcom24.

Il tentativo infruttuoso sull'argine del Canal Grande è costato agli ospiti tedeschi un totale di 950 euro di multa e un daspo.

Il sindaco Brugnaro: "Venezia deve essere rispettata"

"Venezia deve essere rispettata e quei maleducati che pensano di venire in città e fare quello che vogliono devono capire che, grazie alle ragazze e ai ragazzi della Polizia locale, verranno presi, sanzionati e allontanati. D'ora in poi, inoltre, provvederemo alla segnalazione dei nominativi delle persone destinatarie di Daspo alle ambasciate e ai consolati dei Paesi di origine. La nostra Città sarà sempre aperta e accogliente verso tutti coloro che vorranno venire a visitarla, al tempo stesso saremo intransigenti con chi pensa di venire e fare ciò che vuole", commenta il sindaco Luigi Brugnaro.

​Le multe contro i turisti tedeschi sono state fatte come parte di una serie di misure create dal comune di Venezia nel maggio 2019 per quanto riguarda l'osservanza degli standard di decenza, sicurezza e pulizia da parte dei turisti. Dall'entrata in vigore delle nuove regole nella città, sono già 40 le multe imposte ai turisti.

Qualche giorno fa un turista austriaco è stato multato per 300 euro per aver dormito su un'amaca appesa tra due alberi in pineta in Barcola, zona balneare della città di Trieste.

Correlati:

Venezia e le grandi navi, soluzione in alto mare
Venezia, nave da crociera sbatte battello turistico
Banksy espone anonimo in piazza a Venezia e i vigili lo mandano via
Tags:
Venezia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik