Widgets Magazine
01:02 18 Agosto 2019
Child abuse

Scandalo di Bibbiano, Bonafede: Mai più, istituirò squadra speciale

© Foto : Pixabay
Italia
URL abbreviato
14160

In mattinata circa 1000 persone sono scese in strada a Bibbiano in sostegno alle famiglie coinvolte nel caso degli affidi illeciti.

Più di mille persone provenienti da tutta Italia si sono recate a Bibbiano per prendere parte a un presidio davanti al municipio in mattinata. Successivamente il corteo ha raggiunto la sede degli assistenti sociali della Val d’Enza e in serata è stata fatta una fiaccolata in sostegno delle famiglie coinvolte nel caso degli affidi in Val d’Enza. 

La manifestazione ha riunito persone di qualsiasi estrazione sociale con cartelli e striscioni con slogan come "Giù le mani dai bambini di Bibbiano". Poi ancora: "I bambini non sono un business", "I bambini non si devono toccare", "Chi sbaglia deve pagare”.

Lo scandalo continua ad allargarsi

L’inchiesta Angeli e Demoni, che ha portato alla luce un presunto sistema criminale che gestiva gli affidi dei minori, continua a estendersi con il numero degli indagati che è salito a 29. 

Tra gli indagati c’è lo stesso sindaco di Bibbiano, Andrea Carletti, autosospeso dal Pd, ora agli arresti domiciliari e accusato d’abuso di ufficio e falso per aver “assegnato dei locali a una onlus” alla quale apparteneva il centro di sostegno per minori denominato La Cura. A quanto pare, come dichiarato dal suo avvocato non è coinvolto nei maltrattamenti sui minori, ma solo per aver assegnato i locali in maniera illecita.

Reazione Bonafede

"Mai più. Quanto emerso nell’inchiesta “Angeli e demoni” su Bibbiano non deve accadere mai più. È un impegno che ho preso, per quanto riguarda le mie competenze, anche di fronte al Parlamento e che ho intenzione di portare avanti con la massima determinazione", ha proclamato il ministro della Giustizia. 

"Domattina firmerò l’atto con cui istituirò al Ministero una “Squadra speciale di giustizia per la protezione dei bambini”. L’obiettivo è fare in modo che il sistema giustizia possa avere il monitoraggio costante e serratissimo di tutto il percorso dei bambini affidati", ha scritto lui in un post su Fb.

L’inchiesta Angeli e Demoni

Lo scorso 27 giugno è saltato alle cronache dei maggior giornali l’operazione dei carabinieri di Reggio Emilia che ha messo agli arresti domiciliari 18 persone coinvolte in un presunto traffico di minori nel comune di Bibbiano.

Le indagini sono partite a causa della quantità sospetta di denunce provenienti dai servizi sociali dell’Unione Val d’Enza, con un centro di sostegno per minori denominato La Cura a Bibbiano.

Secondo le accuse, gli assistenti sociali e gli psicologi coinvolti nell’indagine avrebbero cercato di guadagnare manipolando i bambini spingendoli ad ammettere di aver subito abusi e violenze in famiglia in realtà mai avvenuti.

In questa maniera i minori non solo venivano sottoposti a sedute di psicoterapia da 135 euro l’una, pagate dal comune per un danno economico quantificabile a 200.000 euro, ma una volta strappati dalle famiglie venivano successivamente affidati, dietro compenso, a famiglie di amici e conoscenti degli accusati.

Correlati:

Abusi sessuali nella Chiesa sono l’esisto di un decadimento morale
Papa: minori abusati ovunque, ma quelli in Chiesa sono mostruosi
In Australia il cardinale Pell è stato condannato a sei anni per abuso su minori
Tags:
Scandalo, Scandalo
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik