12:20 14 Novembre 2019
Luigi Di Maio

Di Maio: salario minimo “presto sarà legge” - Video

© AP Photo / Andrew Medichini
Italia
URL abbreviato
461
Seguici su

“Vi diranno tutti che non si può fare, semplicemente perché non lo vogliono fare”, ha scritto su Facebook.

Il vicepremier Luigi Di Maio ha pubblicato un video su Facebook in cui parla della proposta di legge per il salario minimo.

"Il Salario minimo presto sara' legge anche in Italia", scrive su Facebook il vicepremier.

"Il salario minimo orario è una proposta che come M5S stiamo portando avanti con tutte le nostre forze. Lo dobbiamo fare il prima possibile e nei prossimi giorni ci saranno novità", dichiara Di Maio nel video.

"Questa non è solo una legge del Movimento 5 Stelle, è molto di più. È una battaglia di tutti, è una battaglia di civiltà! Basta stipendi di 500-600 euro al mese", continua il ministro.

Ogni cittadino deve guadagnare “almeno 9 euro all’ora, che si tratta di uno stipendio di almeno 1200 euro al mese”.

Di Maio assicura che "la contrattazione collettiva resterà sempre centrale per definire gli stipendi dei lavoratori ma stiamo parlando di contratti 'pirata'. Il salario minimo è nel nostro Dna. Adesso è il momento di bloccare quel circolo vizioso per cui ci sono persone che guadagnano poco e lavorano tantissimo. Stiamo parlando di giardinieri, pizzaioli, camerieri" e altri.

In particolare il ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico cita una serie di professioni tendenzialmente sotto pagate: “giardinieri, autisti, pizzaioli, camerieri, giovani e meno giovani.

“Adesso dobbiamo accelerare l’Iter”

“Tutti dicono di essere dalla parte dei lavoratori… ma in realtà chi approverà il salario minimo sarà colui che avrà tutelato i diritti dei lavoratori. Chi invece in questo momento lo sta rallentando sta dando una pugnalata a questi lavoratori", ha concluso il ministro nel video pubblicato su Facebook.

Correlati:

Confronto tra M5S-Lega: Di Maio tende la mano
Di Maio: abbiamo votato Von Der Leyen per le idee
Crisi Salvini - Di Maio: un divorzio all'italiana
Tags:
Luigi Di Maio
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik