Widgets Magazine
15:08 24 Agosto 2019

Luca Parmitano: austronauta perfetto è quello calvo

© Sputnik . Alexei Kudenko
Italia
URL abbreviato
142

L’astronauta Luca Parmitano, noto anche come Astroluca, che parte domani il 20 luglio per la ISS, ha dichiarato che la mancanza dei capelli è uno delle doti più utili per un astronauta.

Il candidato perfetto per diventare un astronauta è colui che non ha i capelli. Un astronauta a cui non crescono i capelli non ha il problema di doverli tagliare, creando casini sulla Stazione Spaziale. Quindi secondo me è una delle caratteristiche più preziose per fare questo mestiere”, ha scherzato Luca Parmitano nel corso della conferenza stampa degli astronauti della missione sull'ISS.

“Scherzi a parte, noi seguiamo le notizie e sappiamo che andremo sulla Luna. Ci sono delle cose che cambieranno, i candidati dovranno avere varie capacità, dovranno essere leader, discepoli, scienziati, osservatori, piloti. Il miglior candidato sarà quello sche sceglieremo noi e questi canditati saranno in grado di dimostrare con il loro lavoro e passione perchè abbiamo selezionato proprio loro”, ha dichiarato Astroluca.

Luca Parmitano è stato il primo italiano ad effettuare una passeggiata spaziale nello spazio (9 luglio 2013 - 6 ore nello spazio aperto). Dopo Maurizio Cheli, Umberto Guidoni, Roberto Vittori, Paolo Nespoli e Samantha Cristoforetti è il 6° astronauta italiano partecipante ad una spedizione spaziale.

La navicella Soyuz che porterà Luca Parmitano sulla ISS sarà lanciata dal cosmodromo di Baikonur il 20 giugno alle 19.28 ora di Mosca. Insieme a lui ci saranno il russo Alexander Skvortsov e l'americano Andrew Morgan.

Correlati:

SpaceX conduce lancio navetta Dragon con carico per la ISS
Emirati Arabi Uniti confermano che invieranno un astronauta sulla ISS il 25 settembre
Uscendo nello spazio gli astronauti russi hanno pulito i finestrini della ISS
59 milioni di $ per passare un mese da turista sull’ISS
Tags:
ISS, Spazio, Luca Parmitano
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik