Widgets Magazine
10:58 24 Agosto 2019
Paolo Borsellino

Palermo ricorda la strage di via D’Amelio, 27 anni fa moriva Borsellino

© AP Photo /
Italia
URL abbreviato
0 00

Oggi a Palermo si ricorda il ventisettesimo anniversario della strage in via D’Amelio che nel 19 luglio 1992 portò alla morte del procuratore aggiunto Paolo Borsellino e di cinque poliziotti della scorta.

La giornata vedrà varie manifestazioni e conferenze per le strade e le piazze del capoluogo siciliano. In mattinata laboratori, animazione e letture per bambini organizzate dal Centro studi Paolo e Rita Borsellino e un incontro sulla lotta alla criminalità organizzata con il capo della polizia e le massime autorità.

Nel primo pomeriggio invece si terrà la cerimonia di commemorazione delle vittime di via D’Amelio davanti alla sede dell’ufficio scorte della caserma di polizia Pietro Lungaro a Palermo, nella quale il prefetto Franco Gabrielli e il questore Renato Cortese porranno una corona di fiori in ricordo delle vittime. Seguirà poi nel tardo pomeriggio una messa in ricordo delle vittime. 

Questo è il primo anno che le celebrazioni si svolgono senza la moglie del magistrato, Rita Borsellino, deceduta lo scorso anno.

La dichiarazione del fratello

Il fratello del magistrato, Salvatore Borsellino, ha dichiarato:

“Quest’anno mi riesce più difficile partecipare alle celebrazioni perché non c’è Rita (...) ma sono felice che, per la prima volta, questo anniversario sia stato programmato insieme dal movimento delle Agende rosse e dal Centro studi Paolo Borsellino. Per me non si tratta solo di fare memoria, ma di lotta perché ogni volta dobbiamo ricordare che a ucciderlo non è stato il nemico, bensì il fuoco che proveniva dalle sue spalle, da chi doveva combattere insieme a lui. Per questo per me memoria significa lotta”.

Il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede ha dichiarato in un post su Facebook che la strage di “Via D'Amelio, ventisette anni dopo quel terribile pomeriggio del 19 luglio 1992, ci ricorda ancora una volta quanto sia lunga e tortuosa la strada da percorrere per conoscere tutta la verità e ottenere piena giustizia rispetto a un periodo tragico che ha cambiato per sempre la storia del nostro Paese".

Conte ricorda Borsellino

"Oggi ricordiamo il giudice Borsellino, ucciso 27 anni fa insieme agli agenti della scorta. Le sue parole e il suo coraggio sono sempre vivi nella nostra memoria, nella nostra coscienza. Ricerca della verità e contrasto alle mafie sono per noi un imperativo, un impegno quotidiano”, ha scritto il presidente del consiglio su Twitter. 

​La riconoscenza da parte di Mattarella 

“L’emozione suscitata dalla pubblicazione delle audizioni di Paolo Borsellino avanti alla Commissione Antimafia ha coinvolto in questi giorni tanti italiani e ha richiamato, ancora una volta, il nostro Paese all’impegno nella lotta contro la mafia e ai pesanti sacrifici che questa ha comportato. La riconoscenza verso la sua figura e la sua azione non si potrà attenuare con il trascorrere del tempo e appartiene al patrimonio di civiltà dell’Italia, conservato e coltivato specialmente tra i giovani. ed è, questo, un segno di speranza. Rivolgo nei loro confronti un pensiero commosso e rinnovo la vicinanza e la solidarietà ai loro familiari, tra i quali, per il primo anno, manca Rita Borsellino che ne ha continuato in altre forme lo stesso impegno. Rimane forte l’impegno per Paolo Borsellino, e per tutte le vittime di mafia, di assicurare, oltre al tributo doveroso della memoria, giustizia e verità”, ha dichiarato Sergio Mattarella. 

Il 19 luglio del 1992 una Fiat 126 contenente 90kg di esplosivo veniva fatta saltare aria a distanza sotto la casa della madre di Paolo Borsellino. Oltre al magistrato la deflagrazione uccise i cinque agenti della scorta. La strage avvenne solo cinquantasette giorni dopo l’uccisione del giudice Giovanni Falcone insieme agli agenti della scorta a Capaci.

A.N.

Correlati:

Mattarella ricorda la strage di Piazza della Loggia
Sono 1011 le vittime della mafia in Italia, 21 marzo è il Giorno della Memoria
In 70 mila per ricordare Giovanni Falcone (VIDEO)
Tags:
mafia, Mafia, Palermo
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik