Widgets Magazine
01:06 18 Agosto 2019
Momento dell'esplosione del ponte Morandi a Genova, 26.08.2019

Ponte Morandi: problemi strutturali dal 2009

© AP Photo / Antonio Calanni
Italia
URL abbreviato
204

Lo scorso novembre è stato presentato ad Atlantia, la holding delle autostrade, un report che riferiva di faglie strutturali esistenti da dieci anni.

A spiegarlo è una inchiesta del Financial, Times che si pone dei dubbi sul perché il documento non sia stato immediatamente reso pubblico. Era stata la stessa Atlantia a commissionarlo e a renderlo disponibile agli inquirenti, senza però renderlo pubblico. Secondo il FT il documento sarebbe stato commissionato in settembre e discusso frettolosamente nel board della società facente capo ai Benetton. 

Viene infatti citata una fonte vicina al Consiglio di Amministrazione, che riferisce: "la presentazione del rapporto era stata affrettata, senza abbastanza tempo per elaborare i risultati del documento di 87 pagine".

Nel rapporto si riferisce di gravi problemi strutturali e di stabilità, che esistevano da circa 10 anni. Per l'esattezza viene riportato che erano stati individuati una serie di interventi da effettuare, con una scala di gravità che andava da 10 a 70, relativi a problemi strutturali. Il più grave di questi era stato individuato come un problema sui tiranti, con grado di pericolosità pari a 60, di cui si era a conoscenza sin dal 2011.

Il crollo del Ponte Morandi è una ferita ancora aperta a Genova. Il collasso del viadotto Polcevera lo scorso 14 agosto provocò 43 vittime, italiane e non. Persone che andavano a lavoro, che si muovevano per la città, famiglie che raggiungevano una località vacanziera, inghiottite nel vuoto. Il crollo del ponte ha anche reso sfollate 25 famiglie abitavano negli edifici attigui. Il ponte Morandi è stato demolito lo scorso 28 giugno.

Tags:
ponte, Genova, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik