Widgets Magazine
09:21 16 Ottobre 2019
Ilva di Taranto

Arcelor-Mittal, sfogo del sindaco di Taranto: "basta chiacchiere"

© Foto: TPI
Italia
URL abbreviato
0 11
Seguici su

Il primo cittadino della città pugliese in un articolo per la Gazzetta del Mezzogiorno si chiede polemicamente dove siano "gli interventi in manutenzione e i miliardi sbandierati per l'ambiente".

Rinaldo Melucci non si è astenuto dal formulare critiche all'indirizzo della società Arcelor-Mittal, gestore dell'impianto ex Ilva, così come ha espresso la sua delusione per la riunione presso il Prefetto di Taranto con i sindacati ed i vertici dell'azienda, lamentandosi del fatto che fosse l'unico amministratore locale presente.

"Inspiegabilmente unico amministratore locale, ho partecipato al tavolo di venerdì scorso che il Prefetto di Taranto ha prontamente convocato, con l’intento di mediare tra le parti e scongiurare guai ancora più seri per i lavoratori dello stabilimento e per i cittadini. Ma anche lì, ho visto lo smarrimento e la stanchezza del sindacato, soprattutto ho visto una azienda che non ha alcuna contezza ancora di dove sia atterrata, di cosa sia prioritario fare,..." ha scritto Melucci.

Il sindaco invita a piantarla con le chiacchiere e chiede lo stanziamento dei fondi per la sicurezza sul lavoro e la sua comunità, non risparmiando critiche al governo.

"Perchè il governo non mette in campo, invece, misure legislative per Taranto?.... E perché mai senza un gestore dovremmo rischiare un’altra Bagnoli? Non mi risulta che la Costituzione stabilisca che lo Stato è tale solo se fa guadagni o ha tornaconti, il suo impegno per i cittadini prescinde da tutto."

La Arcelor-Mittal viene accusata di rappresentare un vecchio modello:

"Produrremo sempre meno acciaio ed a condizioni sempre meno vantaggiose, dal punto di vista economico ma soprattutto della sicurezza e della qualità della vita di lavoratori e residenti. "

Infine il sindaco fa un appello per passare ad azioni concrete:

"Basta tavoli, basta chiacchiere, dateci leggi e coperture finanziarie, il resto è puro esercizio teorico, quando non elettorale. Il resto lo farà Taranto con la sua energia e la sua intelligenza."

Tags:
Società, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik