Widgets Magazine
06:30 26 Agosto 2019
Sgombero di un edificio a Roma

Sgombero Primavalle, 80 bambini resteranno senza casa

© Foto: @potere_alpopolo
Italia
URL abbreviato
242

Sotto sgombero l'ex scuola Don Calabria nel quartiere Primavalle, una occupazione abitativa che ospita 78 nuclei familiari.

Circa 340 persone rischiano di restare senza casa. Si tratta di 78 famiglie che vivevano nell'ex scuola Don Calabria, stabile occupato ad uso abitativo in via Cardinal Caprarica, nel quartiere popolare di Primavalle, Roma nord est. Tra questi circa 80 sono minori. Risiedevano nello stabile da una ventina di anni.

L'operazione di sgombero ha avuto inizio nella notte, verso le 23.30, e ha visto impiegato un imponente schieramento militare, con centinaia di agenti e una trentina di veicoli utilizzati, tra blindati della polizia, camionette dei carabinieri, 2 defender, 2 camion idranti e un elicottero. 

Un intervento avvenuto senza preavviso, senza cercare soluzioni alternative, senza alcun accordo con le istituzioni locali e senza la presenza dei giornalisti, denunciano i residenti. Contro questo schieramento militare gli abitanti, assieme ad attivisti delle reti sociali e ai sindacati, hanno opposto barricate per impedire l'ingresso nell'edificio. Questo ha determinato tensioni e scontri tra residenti e forze dell'ordine, verso le dieci di questa mattina, quando sono cominciate le operazioni di sgombero. 

La trattativa sarebbe iniziata solo dopo l'arrivo dell'assessore alla Persona, Scuola e Comunità Solidale Laura Baldassarre. Trattative che al momento sarebbero ferme per l'assenza di soluzioni collettive, secondo quanto dichiara un portavoce degli occupanti, sia per quanto riguarda la ricollocazione che le politiche comunali di reinserimento e integrazione.

Lo sgombero era stato programmato da tempo dalla prefettura di Roma, secondo quanto stabilito dalla circolare del Viminale sulla liberazione delle strutture occupate in tutta Italia. Dopo un rimpallo di responsabilità tra amministrazione comunale di Virginia Raggi e amministrazione regionale di Zingaretti, senza trovare alcuna soluzione, la prefettura ha deciso l'azione di stanotte. 

Dura la reazione della senatrice del PD, Monica Cirinnà, che condanna l'azione come propaganda e sciacallaggio. ​Salvini, sempre su twitter, a sua volta replica: "Nessuna tolleranza e nessuno sconto ai violenti che occupano, incendiano e attaccano le Forze dell’Ordine. Lo stabile è pericolante, immigrati e centri sociali che fanno le barricate mettono a rischio l’incolumità di donne e bambini. I cittadini romani e italiani meritano legalità. Stiamo recuperando anni di assenza".

​Intanto le tensioni sono aumentate e, in risposta ad una sassaiola proveniente dall'edificio, gli agenti hanno utilizzato gli idranti.

Tags:
Matteo Salvini, Polizia, Roma
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik