14:18 21 Novembre 2019
Alitalia

Rilancio Nuova Alitalia, oggi si sceglie il partner della newco

CC BY-SA 2.0 / BriYYZ / Alitalia
Italia
URL abbreviato
141
Seguici su

Presentate quattro offerte per la compagnia aerea italiana, oggi Ferrovie dello Stato dovrà scegliere il nuovo partner.

Sono quattro le offerte che sono state presentate ieri per partecipare alla newco Nuova Alitalia: arrivano dal patron della Lazio, Claudio Lotito, dal patron della compagnia aerea Avianca, German Efromovich, dal gruppo Toto e da Atlantia, società del gruppo Benetton. 

Oggi si chiudono i termini per la formazione del consorzio. Come aveva annunciato il Mise sabato scorso, si tratta di una scadenza ultima e inderogabile. Il Consiglio di Amministrazione delle Ferrovie dello Stato dovrà scegliere i nuovi partner fra le offerte pervenute e mettersi al lavoro sia per il rilancio della compagnia che per avviare un tavolo con i sindacati per chiudere un accordo con i dipendenti.  

Soddisfazione per il Ministro dello Sviluppo Economico Luigi di Maio, che sui social afferma "voglio essere l'ultimo ministro che si occupa di Alitalia!". Il rilancio di Alitalia, afferma, fa parte di un piano ambizioso del programma dei cinquestelle, che si propone non solo il salvataggio della compagnia, ma la presenza dello stato nella compagine societaria, affinché le politiche del turismo possano contare su una compagnia di bandiera, come avviene in Francia con AirFrance o in Olanda con la KLM.

Lo scorso autunno Ferrovie dello Stato aveva dato l'ok per l'acquisto della compagnia aerea italiana. Anche il governo aveva dato la disponibilità a partecipare alla costituzione della newco, attraverso il MEF, ma a frenare sulla nazionalizzazione era stato proprio il ministro Tria, invitando a soluzioni di mercato. Pertanto era stata definita una quota pubblica non superiore al 50%, tra FS e MEF. Esattamente è del 15% la quota spettante al MEF.

Allo stato si era in seguito affiancata Delta Airlines, dopo un iniziale interesse di compagnie come Lufthansa e Easyjet. Oggi si dovrà scegliere il quarto partner e dar vita finalmente alla nuova compagnia che "tornerà a volare in tutto il mondo", promette di Maio.

Alitalia si trovava dal 2 maggio 2017 in amministrazione straordinaria, a rischio default. In poco più di due anni sono stati stanziati 900 milioni di euro per il rilancio della compagnia. In sei anni, dal 2011 al 2017, nonostante un aumento del traffico aereo di quasi il 45%, Alitalia ha perso il 12,8% dei passeggeri, che tradotti in euro si tratta di una perdita di quasi 57mila euro l'ora.
Tags:
Italia, Alitalia, Luigi Di Maio
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik