Widgets Magazine
11:01 22 Agosto 2019

Crisi migranti, altre motovedette italiane alla Libia e pattugliamenti navali

© AP Photo / Olmo Calvo
Italia
URL abbreviato
5100

Incremento dei controlli per ridurre le partenze, presenza delle navi della Marina e della Guardia di finanza per “difendere” i porti italiani.

Dal Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza presieduto dal ministro dell’Interno Matteo Salvini arrivano “nuove misure contro l’immigrazione irregolare e per difendere i porti italiani”, riporta Askanews.

Incremento dei controlli per ridurre le partenze (con utilizzo di radar, mezzi aerei e navali), presenza delle navi della Marina e della Guardia di finanza per “difendere” i porti italiani, contatti con la Tunisia per migliorare e aumentare i rimpatri e per ridurre le partenze, invio di dieci motovedette italiane da consegnare alla guardia costiera Libica entro l’estate, emendamenti al Decreto sicurezza bis per rendere più efficace il contrasto al traffico di esseri umani e per aumentare le pene per scafisti e trafficanti. Sono solo alcune delle novità emerse dal Comitato, come spiegano fonti del Viminale.

Durante il comitato è stato espresso apprezzamento anche per “la decisione della Slovenia, che confermando le intenzioni anticipate al governo italiano ha annunciato il via ai pattugliamenti congiunti con la polizia croata”. “La base di partenza della discussione – si spiega – è stata la soddisfazione per la riduzione degli sbarchi alla data di oggi (comprese tutte le tipologie) passati dai circa 17mila dell’anno scorso ai tremila di quest’anno”.

Il 6 luglio alle coste di Lampedusa è attraccata la nave Alex dell'Ong italiana Mediterranea Saving Humans con a bordo 41 naufraghi salvati da un gommone poco lontano dalle coste della Libia.

Il 29 giugno, dopo aver passato in mare 17 giorni in mare, nel porto di Lampedusa sono sbarcate 40 persone salvate nel Mar Mediterraneo dalla nave Ong Sea Watch 3. Per approdare alle coste italiane la capitana della nave Carola Rackete aveva preso la decisione di forzare il blocco della Guardia di Finanza. Arrestata nel porto, la capitana è stata poi liberata.

Tags:
Lampedusa, Migranti, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik