Widgets Magazine
19:58 22 Agosto 2019

Mediterranea: naufraghi portati a Malta con nave militare maltese

© Foto: Ong Mediterranea
Italia
URL abbreviato
21024

Malta invia una nave militare a prendere i 54 migranti a bordo della nave Alex della ong Mediterranea che si trova "al limite delle acque territoriali italiane in attesa che venga al più presto assegnato un porto sicuro di sbarco".

In precedenza da Malta è arrivata una mail: Malta, come "gesto di buona volontà nell'ambito della cooperazionte tra i paesi dell'Unione Europea" - si è resa disponibile ad aprire il proprio porto ad Alex e ai migranti a bordo, senza però prendersi resposabilità legale per la situazione.

Alessandra Sciurba, la portavoce di Mediterranea Saving Humans, a bordo della nave Alex, ha spiegato come la ong sia "pronta a sbarcare a Malta le 54 persone salvate ieri in acque internazionali".

"È sufficiente che le Guardie Costiere maltese e italiana organizzino con le loro motovedette il trasferimento dalle acque di Lampedusa al porto de La Valletta", ha spiegato: "Veniteli a prendere. Siamo grati a Malta per la disponibilità, ma il veliero Alex non è in grado di navigare per oltre cento miglia", ha concluso Sciurba.

Nave maltesa mandata a prendere i naufraghi

Una nave militare maltese è stata dunque mandata verso il veliero per portare i migranti sull'isola. Malta è disponibile ad accogliere i 54 naufraghi della nave Alex, però "d'altra parte, l'Italia prenderà 55 migranti da Malta". Lo ha annunciato in un comunicato il governo maltese aggiungendo che "questo accordo non pregiudica la situazione in cui questa operazione ha avuto luogo e in cui Malta non ha alcuna responsabilità legale, ma fa parte di un'iniziativa che promuove uno spirito europeo di cooperazione e buona volontà tra Malta e l'Italia".

Situazione a bordo

La nave Alex della ong Mediterranea si trova "al limite delle acque territoriali italiane in attesa che venga al più presto assegnato un porto sicuro di sbarco per le 54 persone salvate" ieri, tra cui 11 donne (tre incinte) e 4 bambini, "prima che la situazione a bordo diventi insostenibile". Lo ha fatto sapere Mediterranea su Twitter.

"Alle 4 di stamattina - riferisce la ong sui social - la nave Alex di Mediterranea è arrivata al limite delle acque territoriali italiane, a 12 miglia da Lampedusa, ma un decreto dei Ministri di Interno, Difesa e Trasporti ci vieta l'ingresso: il decreto è illegittimo perché non può applicarsi a una nave che ha effettuato un'operazione di soccorso a tutela della vita umana in mare e perché non può essere vietato ad una bandiera italiana l'ingresso nelle acque del proprio Paese".

"Alle 5:17 ci ha scritto RCC Malta offrendo come 'gesto di buona volontà' la disponibilità del Governo maltese allo sbarco sull'isola delle 54 persone a bordo della Alex. Abbiamo risposto che Alex, per le condizioni psicofisiche delle persone a bordo e le caratteristiche della nave, non è in grado di affrontare la traversata verso Malta. Ma siamo disponibili a trasferire i naufraghi su motovedette maltesi o della Guardia Costiera italiana", conclude Mediterranea.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik