18:47 23 Gennaio 2020
Italia
URL abbreviato
708
Seguici su

Oggi la Commissione europea dovrebbe decidere se aprire o meno una procedura d'infrazione nei confronti dell'Italia per via dei debiti eccessivi.

Il 5 giugno la Commissione europea intende rispondere in maniera dura alla lettera del governo Conte, secondo quanto scrive la Repubblica riportando in anteprima la bozza della risposta europea, il che con ogni probabilità potrebbe aprire la procedura d'infrazione.

Secondo la Commissione europea il debito italiano è attualmente il secondo dell'Europa ed è pari a 38.400 euro per abitante.

Il reddito di cittadinanza, ritiene la Commissione, "non ha prodotto dei benefici per la ricchezza nazionale e la crescita economica dell’Italia", mentre quota 100 per l'Europa "cancella in parte gli effetti positivi delle riforme delle pensioni e indebolisce la sostenibilità del bilancio italiano nel lungo termine" e "fa risalire la spesa pensionistica, togliendo risorse a investimenti e istruzione, danneggia la forza lavoro e la crescita potenziale".

Il commissario europeo al Bilancio Guenther Oettinger ha confermato oggi che nei confronti d'Italia potrebbe essere avviata una procedura d'infrazione:

"Se i numeri verranno confermati, non potremo sottrarci alla procedura di infrazione. L'Italia non dovrebbe essere un rischio per l'Eurozona", ha detto Oettinger alla tv tedesca "n-tv".

In precedenza il vice premier Matteo Salvini diceva che  alla lettera della Commissione europea “risponderemo educatamente spiegando che i compiti li abbiamo fatti. E se ci rimprovera che non va bene, noi diciamo che quest’anno lo Stato sta incassando di più, l’economia è ripartita grazie agli imprenditori e alcune misure di questo governo come quota 100. Ma io dico, nessun aumento dell’Iva. Noi siamo al governo per ridurre le tasse non per aumentarle”.

L'Italia rischia attualmente una procedura d'infrazione da 3-4 miliardi di euro: nell’ultimo anno il debito pubblico del Paese è aumentato toccando il 132,2% del Pil, mentre l'Ue aveva chiesto all'Italia di abbassarlo.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik