Widgets Magazine
22:03 18 Settembre 2019

Governo, Di Maio e Salvini confermano a Conte la volontà di andare avanti

© AFP 2019 / Joseph Eid
Italia
URL abbreviato
3140
Seguici su

Dopo l’ultimatum del presidente del Consiglio Giuseppe Conte i leader di Movimento Cinque Stelle e Lega non esitano a rispondere, confermando la loro fiducia al contratto di governo.

I vicepremier del governo gialloverde, Luigi Di Maio e Matteo Salvini, hanno risposto all’ultimatum del presidente del Consiglio, posto da lui stesso stasera durante la sua conferenza stampa.

“Il MoVimento 5 Stelle è la prima forza politica di maggioranza e ha sempre sostenuto questo Governo. Lo abbiamo sempre fatto lealmente e crediamo che ci sia ancora tanto da fare e soprattutto un contratto da rispettare”, ha affermato il vicempremier grillino.

“Noi siamo leali, vogliamo metterci subito al lavoro e crediamo che i fatti siano la migliore risposta in questo momento. Da domani stesso serve subito un vertice di governo in cui vogliamo discutere insieme: la revisione dei vincoli europei per abbassare finalmente le tasse agli italiani anche con la Flat Tax; il salario minimo orario per i lavoratori italiani; il provvedimento sugli aiuti alle famiglie che fanno figli”, ha aggiunto.

“Ci sono due cose importanti dal punto di vista umano: chiedo finiscano gli attacchi ai ministri del MoVimento 5 Stelle, rispettando il lavoro di ognuno e, siccome nel contratto c’è ancora tantissimo da fare, non è certamente il momento per proporre temi divisivi mai condivisi fuori dal contratto. Questa è l’unica maggioranza possibile e che può servire meglio il Paese. Andiamo avanti con lealtà e coerenza. Dobbiamo cambiare ancora tante cose”, ha concluso Luigi Di Maio.

Anche il leader del Carroccio ha ribadito la sua volontà di continuare a lavorare, facendo parte del governo presente.

“Noi siamo pronti, vogliamo andare avanti e non abbiamo tempo da perdere, la Lega c’è”, ha detto Salvini.

“Noi non abbiamo mai smesso di lavorare, evitando di rispondere a polemiche e anche insulti, e gli Italiani ce lo hanno riconosciuto con 9 milioni di voti domenica. Proprio oggi ad esempio ho inaugurato col governatore Zaia il primo tratto della Pedemontana Veneta, opera fondamentale attesa da quasi trent’anni. L’Italia dei Sì è la strada giusta. Flat Tax e taglio delle tasse, riforma della giustizia, Decreto Sicurezza Bis, autonomia regionale, rilancio degli investimenti, revisione dei vincoli europei e superamento dell’austerità e della precarietà, apertura di tutti i cantieri fermi”, ha aggiunto il leader della Lega.

Precedentemente Giuseppe Conte nel corso della sua conferenza stampa ha richiamato i due vicepremier a rispondere rapidamente “se hanno intenzione di proseguire nello spirito del contratto di governo”.

Correlati:

Quirinale: Conte non ha portato il decreto. Salvini contesta: Colle ha il testo
Elezioni Europee, Conte: Italia sarà riformatrice nella nuova stagione europea
Salvini accelera sulla verifica, chiede dei sì immediati a Conte e M5s
La conferenza stampa decisiva di Giuseppe Conte si terrà oggi
Conte da Mattarella, premier ottimista ma Colle attende decisioni
Tags:
M5S, Lega, Matteo Salvini, Luigi Di Maio, Giuseppe Conte, Governo, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik