Widgets Magazine
09:53 14 Ottobre 2019
Matteo Salvini ringrazia i suoi elettori per il sostegno alle Europee 2019

Europee: Lega primo partito, supera il 34%, tonfo M5s (al 17,03%). Il Pd al 22,8%

© Foto: Facebook
Italia
URL abbreviato
26258
Seguici su

Una foto dal suo studio, con in mano un cartello che dice: “Primo partito in Italia. Grazie”. Così Matteo Salvini esulta sui primi exit polls, che danno la Lega primo partito, con un vantaggio che sembra rassicurante sia sul Pd che sul M5s. E in un tweet aggiunge: “Una sola parola: grazie”.

Circa finito lo scrutinio (61.124 sezioni scrutinate su 61.576) nei dati pubblicati dal Viminale la Lega di Matteo Salvini supera il 34%. Secondo partito è il Pd con 22,8% dei voti. I Cinque Stelle invece quasi dimezzano il risultato delle politiche di soli dodici mesi fa: 17,03%.

Alle loro spalle c’è Forza Italia di Silvio Berlusconi: 8,8%. E quindi Fratelli d’Italia che ottiene il 6,5%.

Tutte le altre liste in corsa, invece, non eleggono europarlamentari, restando al di sotto della soglia di sbarramento del 4%: PiùEuropa si ferma al 3,1% con 647.218 voti, Europa Verde consegue il 2,3% grazie a 477.953 voti, La Sinistra raggiunge l’1,7% con 364.780 voti, il Partito Comunista arriva allo 0,8% con 180.999 voti, quello Animalista allo 0,5% con 118,952 voti, la Svp raggiunge lo 0,57% con 117.678 voti, il Popolo della Famiglia prende lo 0,4% grazie a 86.497 voti, CasaPound non supera lo 0,3% con 67.343 voti, i Popolari per l’Italia lo 0,2% con 57.866 voti, il Partito Pirata arriva allo 0,2% con 47.196 voti, Forza Nuova raggiunge lo 0,1% con 30.417 voti, la lista Autonomia per l’Europa è allo 0,15% con 14.947 voti, il Movimento Ppa infine è allo 0,02% con 3.999 voti.

Fonte: Askanews

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik