Widgets Magazine
13:46 19 Agosto 2019

"Più lavoro e meno stronzate, governo avanti" - Di Maio attacca Salvini

© REUTERS / Yara Nardi
Italia
URL abbreviato
459

Luigi Di Maio ha attaccato Matteo Salvini su Facebook dopo le affermazioni del ministro dell'Interno sull'abolizione del reato di abuso d'ufficio pronunciate in onda a "Radio anch'io".

"Io chiedo il voto per cambiare l'Europa, non chiedo mezza poltrona in più. Certo se la Lega sarà il primo partito in Italia e in Europa", ha detto Matteo Salvini in onda a "Radio anch'io".

Il ministro dell'Interno ha anche annunciato di voler abolire il reato di abuso d'ufficio:

"Io voglio scommettere sulla buona fede degli italiani, degli imprenditori, degli artigiani, dei sindaci. Abbiamo una burocrazia e una paura di firmare atti, aprire cantieri e sistemare scuole, ospedali. Assolutamente".

La risposta di Di Maio non si è fatta aspettare. Sulla sua pagina Facebook il viceministro ha scritto che il reato di abuso d’ufficio "esiste quando un incaricato di pubblico servizio, un dirigente o un politico ad esempio, nello svolgimento delle sue funzioni fa qualcosa che, intenzionalmente, procura a sé o ad altre persone a lui vicine un vantaggio ingiusto, arrecando ad altri dunque un danno". 

Guardare per credere: il canale YOUTUBE di Sputnik Italia

Fa subito un esempio: "Un sindaco, un ministro, un presidente di Regione o un qualsiasi altro dirigente pubblico che fa assumere sua figlia per chiamata diretta, invece di convocare una selezione pubblica e dare a tutti la possibilità di ambire a quel posto di lavoro".

"Ecco, questo è un esempio di reato di abuso di ufficio. E ieri ho sentito dire da qualcuno che questo reato lo si vuole abolire. È forse un modo per chiedere il voto ai condannati o per salvare qualche amico governatore da una condanna?", chiede Di Maio.

"Come si fa a dire che si vuole dare battaglia alla mafia e alla camorra con un decreto e poi subito dopo incitare all’abolizione del reato di abuso d’ufficio? Dov’e la logica? (...) Sia chiara una cosa, per noi il governo va avanti, ma a un patto: più lavoro e meno stronzate!", conclude il ministro del Lavoro.

Tags:
Matteo Salvini, Luigi Di Maio
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik