08:53 20 Giugno 2019
L'ambasciatore dell'Italia nella Russia Pasquale Terracciano

Terracciano: sempre più studenti russi vogliono studiare italiano

© Foto : Maksim Platonov
Italia
URL abbreviato
371

Il fenomeno è in “crescita costante”, frutto anche di “un’intensa storia comune e una naturale affinità elettiva tra i nostri popoli”.

L’ambasciatore in Russia Pasquale Terracciano ha aperto a Velikij Novgorod un Centro presso l’Università Statale locale, che “risponderà alla richiesta di italiano in costante crescita da parte degli studenti russi. Oggi stiamo quindi inaugurando non solo un Centro italiano – ha detto il capo missione – ma l’ennesimo ponte che legherà sempre di più i nostri Paesi”.

L’inaugurazione è avvenuta alla presenza del governatore Andrej Nikitin.

Il luogo non è casuale. Velikij Novgorod è una città che ha scritto numerose pagine di storia della Russia, dal Medioevo in poi. Baluardo del cristianesimo ortodosso, ha svolto a lungo “il ruolo cruciale di anello di collegamento con l’Europa”.

E oggi è un mosaico complesso di strade e periferie, costellate da centinaia di chiese, cappelle e monasteri, molti dei quali sotto l’egida e la protezione dell’UNESCO.

“L’apertura del Centro rappresenta il coronamento di un percorso di scambi culturali e rafforza un rapporto di reciproca stima ed amicizia che si è consolidato negli ultimi anni tra i nostri Paesi”, ha detto Terracciano, impegnato in queste settimane in numerose e impegnative missioni di sistema in diverse regioni russe.

Guardare per credere: il canale YOUTUBE di Sputnik Italia

“Un traguardo importante raggiunto grazie al sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali della Repubblica Italiana che ha donato al Centro una preziosa biblioteca” ha aggiunto, sottolineando anche “l’impegno profuso dall’Istituto Italiano di Cultura di San Pietroburgo”.

Correlati:

A Roma nasce il primo MBA in lingua russa
Tags:
lingua, italiano, Russia, Italia, Pasquale Terracciano
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik