Widgets Magazine
13:11 24 Agosto 2019
Nube di fumo all'Etna, il 24 dicembre 2018.

L'Etna emette il gas cancerogeno radon dalle faglie - studio Ingv

© AP Photo / Salvatore Allegra
Italia
URL abbreviato
217

Secondo i risultati dello studio pubblicato su rivista 'Frontiers in Public Health" il vulcano Etna emette un gas cancerogeno considerato uno dei più pericolosi per l'uomo. E' stato effettuato dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia.

Le faglie dell'Etna emanano il gas cancerogeno radon che, stando alle valutazioni dell'Organizzazione mondiale della sanità, è uno tra i più pericolosi per l'uomo. Lo dicono i risultati dello studio dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, raccontati in un articolo pubblicato sulla rivista multidisciplinare "Frontiers in Public Health".

Lo studio ha dimostrato che la concentrazione del gas cancerogeno risulta più alta vicino alle case situate sui pendii del vulcano.

GUARDA: Eruzione Etna, cenere copre la neve della montagna

Nell'arco di tre anni l'istituto registrava risultati dati di 12 sensori collocati in 7 edifici sui pendii del vulcano, scrive la Gazzetta del Sud. Secondo i risultati ottenuti le concentrazioni medie annue sforano spesso il livello di 100 Bq/m3 (Bequerel per metro cubo). Secondo le raccomandazioni dell'Oms è il primo livello di attenzione. In certi periodi la concentrazione ammontava a 300 Bq/m3, e anche a 1.000 Bq/m3.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik