08:36 23 Settembre 2020
Italia
URL abbreviato
432
Seguici su

Papa Francesco ha disposto al clero di notificare tutti i casi di molestie sessuali nell'ambiente ecclesiastico.

L'informazione è riportata sul sito web del Vaticano.

Il Pontefice ha inoltre ordinato di mettere al corrente la Curia di questi crimini e delle azioni che ostacolano le indagini. Inoltre le vittime potranno chiedere aiuto direttamente in Vaticano senza eseguire tutte le procedure ecclesiastiche.

Il decreto papale entrerà in vigore il 1° giugno. Secondo il documento, tutte le diocesi dovrebbero creare un sistema idoneo che consenta di rendere noti senza esitazioni i crimini sessuali. Il Vaticano intende concentrarsi sulla pedofilia, sulla diffusione della pornografia infantile, sui casi di coercizione ad atti di natura sessuale e violenza, minacce o abuso di potere.

Allo stesso tempo, scrive la Reuters, i sacerdoti non dovranno informare le autorità degli Stati di questi crimini.

Nel 2015 il Papa aveva ordinato ai vescovi di tutto il mondo di cooperare con la commissione a difesa dei bambini dalle molestie sessuali da parte dei sacerdoti. Papa Francesco aveva osservato che il desiderio di evitare lo scandalo non può diventare un pretesto per coprire i pedofili perché "tra il clero non c'è posto per coloro che seducono i minori".

Tags:
crimini, Chiesa Cattolica, Bambini, pedofilia, Papa Francesco, Vaticano
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook