22:50 21 Settembre 2020
Italia
URL abbreviato
211
Seguici su

La corsa di un Frecciarossa da Brescia a Napoli è stata cancellata perché i macchinisti erano ubriachi.

Si tratta di due macchinisti, rispettivamente di 35 e 21 anni, che dovevano prendere servizio il 28 aprile con il treno Frecciarossa 9604 in partenza alle 5:17 però uno di loro (il 21enne) non è neanche arrivato a lavoro mentre l’altro (il 35enne) ha acceso il treno ma senza aprire le porte, lasciando così fuori i passeggeri.

E’ stato il capotreno ad accorgersi che il macchinista non era in grado di condurre il treno perché ubriaco e ad allertare subito la sala operativa. Come spiega Trenitalia, “a quel punto la cancellazione del treno è stata disposta da Trenitalia dopo aver accertato la non idoneità dell’equipaggio alla conduzione del treno”.

Poco dopo la Polfer è intervenuta insieme alla Polstrada per effettuare il test dell’etilometro all’uomo. Il test ha rivelato che il macchinista aveva un tasso alcolemico pari a 1,95 grammi per litro, quasi quattro volte sopra il limite consentito per la guida che è di 0,5 g/litro.

Il ragazzo di 21 anni, invece, ha chiamato preventivamente un’ambulanza ed è stato portato in ospedale. Anche lui era alterato dall’alcool ma ha preferito non presentarsi alla stazione.

Grazie a un accordo con Trenord, i 67 passeggeri sono stati trasportati a Milano Centrale per prendere un altro treno Frecciarossa diretto a Napoli. Trenitalia ha poi dichiarato che “verificherà eventuali violazioni da parte dei macchinisti degli obblighi contrattuali e della deontologia professionale” e che “si riserva di adottare tutti i provvedimenti del caso”.

Correlati:

Prossimamente sarà possibile bere alcolici senza ubriacarsi
Como, scontro tra treni: cinque feriti gravi
Tags:
cancellazione, Italia, alcol, Napoli, Treno
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook