09:08 27 Maggio 2019
Sergio Mattarella

Mattarella parla del doppio binario dell’Italia nelle relazioni con la Russia

CC BY-SA 2.0 / Presidencia de la República Mexicana / Visita de Estado del Presidente de la República Italiana, Sergio Mattarella
Italia
URL abbreviato
6119

L'Italia, insieme ai suoi partner europei, fa uso di un "doppio binario" nei rapporti con la Russia, aderendo fermamente alle sanzioni, ma riconoscendo che la Russia svolge un ruolo fondamentale in vari settori della politica internazionale, compresa la lotta al terrorismo, ha detto il presidente Sergio Mattarella in un'intervista con la rivista francese Politique Internationale.

"L'Italia condivide la posizione di molti dei suoi partner europei aderendo a un" approccio del doppio binario": “Da un lato la fermezza, per mezzo di sanzioni, per esprimere chiaramente la nostra opposizione a ogni violazione manifesta del diritto internazionale – spiega -, dall’altro il dialogo, al fine d'incoraggiare Mosca ad adottare un atteggiamento più responsabile" ha detto, rispondendo alla domanda sulla politica nei confronti della Russia e delle sanzioni anti-russe.

Secondo lui la Russia ricopre un ruolo di primo piano nella lotta al terrorismo, nella sicurezza, nelle migrazioni e sulla questione del cambiamento climatico.

“Non dobbiamo avere paura di un confronto franco e aperto, sempre sottolineando che le sanzioni sono un modo per esortarla a riconciliarsi rapidamente con la comunità internazionale”.

L’Italia tradizionalmente collega la revoca delle sanzioni all’attuazione degli accordi di Minsk nell’est dell’Ucraina, non riconoscendo la Crimea come parte della Russia. Tuttavia tra in punti del contratto del governo giallo-verde è inclusa la necessità della revoca delle sanzioni contro Mosca.

Giuseppe Conte stesso ha dichiarato in precedenza che l’Italia continuerà a portare avanti i lavori per la revoca delle sanzioni contro la Russia, le quali, secondo il governo, danneggiano l’economia italiana.

Correlati:

Nato, Mattarella: insuperato baluardo di pace e di dialogo
Esportare in Russia? Sace sa come si fa
“L’Italia ha bisogno di lavorare, e la gente lo sa”
Tags:
Rinnovo sanzioni, Proroga sanzioni, Sanzioni, Sanzioni, Russia, Sergio Mattarella
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik