01:47 09 Dicembre 2019
Bankitalia sede Roma

Il Pil torna a crescere (ma cresce anche il debito pubblico)

© Foto : Wikimedia/Carlo Dani
Italia
URL abbreviato
0 50
Seguici su

L’economia italiana torna a crescere, con il Pil in aumento dello 0,1% nel primo trimestre del 2019. Lo afferma la Banca d’Italia nel bollettino economico, secondo cui “l’attività economica avrebbe lievemente recuperato all’inizio di quest’anno, dopo essere diminuita nella seconda metà del 2018”.

L’Italia esce così dalla recessione tecnica, caratterizzata da due trimestri negativi tra luglio e dicembre dell’anno scorso. La debolezza congiunturale “degli ultimi trimestri, particolarmente accentuata nel comparto industriale, rispecchia quella osservata in Germania e in altri paesi dell’area euro”.

Le aziende intervistate nell’indagine di Via Nazionale sulle aspettative di crescita “indicano condizioni sfavorevoli per la domanda corrente, in particolare quella proveniente dalla Germania e dalla Cina, ma prevedono un contenuto miglioramento nei prossimi tre mesi. Prefigurano inoltre una revisione al ribasso dei piani di investimento per l’anno”. Secondo le imprese “le prospettive risentono sia dell’incertezza imputabile a fattori economici e politici sia delle tensioni globali sulle politiche commerciali”.

Cresce però anche il debito pubblico italiano, che nel 2018 ha superato il 132% del Pil. Lo afferma sempre la Banca d’Italia nel bollettino economico, secondo cui l’anno scorso “il rapporto fra il debito pubblico e il Pil è aumentato al 132,2% dal 131,4% del 2017. L’incremento è superiore di 0,3 punti percentuali di Pil rispetto a quanto atteso dal governo a dicembre, soprattutto a causa di una crescita del prodotto nominale inferiore alle previsioni ufficiali”.

L’aumento del debito nel 2018 (52,9 miliardi) “rispecchia in larga parte il fabbisogno delle amministrazioni pubbliche nonchè l’incremento delle disponibilità liquide del Tesoro e l’effetto complessivo della rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione e degli scarti e dei premi di emissione e di rimborso”.

Fonte: Askanews

Tags:
Italia, PIL, PIL, Bankitalia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik