11:44 15 Novembre 2019
Il primo ministro del Governo di Accordo nazionale libico Fayez al-Sarraj

800mila migranti pronti a invadere l'Italia - al Sarraj

© AP Photo / Francois Mori
Italia
URL abbreviato
4113
Seguici su

Nella sua intervista a il Corriere della Sera il premier del Governo di Accordo nazionale libico ha sostenuto che tra poco l'Italia e tutta l'Europa può essere invasa da circa un milione di migranti libici, tra cui anche jihadisti e membri dell'Isis

"Fate presto, 800mila migranti libici pronti a invadere l'Italia e l'Europa", ecco la messa in guardia del primo ministro del Governo di Accordo nazionale libico Fayez al-Sarraj.

Nella sua intervista a il Corriere della Sera al-Saraj ha lanciato l'appello alla comunità internazionale:"Noi ci auguriamo che la comunità internazionale operi al più presto per la salvezza dei civili".

Secondo al Saraj il generale Haftar "dice che sta attaccando i terroristi ma qui ci sono solo civili. Domenica in realtà avrebbe dovuto iniziare la conferenza nazionale libica e invece l'azione di Haftar ha bloccato l'incontro".

In precedenza è stato comunicato che l'esercito nazionale libico non intende interrompere la sua offensiva su Tripoli. Lo ha detto il deputato Ibrahim ad-Dursi citando le parole del generale Khalifa Haftar:

"Alcuni paesi ci stanno facendo pressione, chiedendo di fermare gli attacchi a Tripoli: l'assalto a Tripoli è un affare interno della Libia, libereremo la capitale dai funzionari corrotti e dai terroristi".

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik