Widgets Magazine
05:09 24 Agosto 2019
Lago Como, Lombardia

Il sindaco di Esino Lario mette in vendita il Comune

© Sputnik . Vladimir Pesnya
Italia
URL abbreviato
435

Pietro Pensa, il sindaco del piccolo comune italiano in provincia di Lecco, ha messo in vendita Esino Lario per attirare l'attenzione sul problema dello spopolamento causato dalla mancanza di risorse.

Il sindaco ha comprato una pagina sul Corriere della Sera 'AAA Vendesi Esino Lario' e creato un sito dove ha messo in vendita il paese di 747 abitanti. Sul sito è già partito il countdown: fra 6 giorni partirà la raccolta delle manifestazioni di interesse.

In un video pubblicato sul sito spiega le ragioni del suo atto: “Con questo messaggio mi faccio portavoce di una situazione che accomuna tutti i sindaci delle piccole realtà come la nostra. Si prova a resistere con tutte le forze ma manca la consapevolezza, l’attenzione e le risorse necessarie ad affrontare i problemi che non dipendono dai singoli paesi. Ecco perché ho deciso di accettare una sfida forte per il bene di tutti: metto in vendita Esino Lario. Sono convinto che il futuro dei comuni possa essere garantito solo attraverso maggiori servizi e maggiori risorse, anche se questo vuol dire sacrificare parte del nostro amato patrimonio”.

In vendita ci sono tutti i luoghi simbolo del comune tra i quali: il Municipio al costo di 200 mila euro, una panchina a 280 euro (con tanto di offerta 3x2), il cartello “Benvenuti a Esino Lario” (1250 euro), e anche lampioni, targhe con l’indicazione delle vie, il parco giochi, le fontane, il cineteatro, la Via Crucis (600 mila euro ma con il 15 per cento di sconto).

Correlati:

Gli imprenditori lombardi pronti a dar battaglia per il sì Tav
Tags:
sindaco, Lombardia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik