Widgets Magazine
11:26 20 Agosto 2019

Conte: sblocchiamo tutti i cantieri fermi

© Sputnik . Aleksey Vitvitsky
Italia
URL abbreviato
2100

Così Giuseppe Conte su Facebook.

"Tre settimane fa mi trovavo in Sicilia per il riavvio dei lavori sulla strada statale 640 Agrigento-Caltanissetta. A metà marzo mi sono recato sul cantiere dell’A33 Asti-Cuneo. Questa settimana si sono aggiunte due importanti notizie: il rilancio del porto di Gioia Tauro e l’inaugurazione del tratto SS96 che collega Bari a Matera. Oggi, con il ministro Danilo Toninelli, sono stato a Borgo Tufico, Fabriano, per un sopralluogo sul cantiere della statale 76 che si collega con la statale 318", ha scritto il presidente del Consiglio.

"Sicilia, Piemonte, Calabria, Puglia, Basilicata, Marche, Umbria: avevo promesso che saremmo intervenuti a sbloccare i lavori cantiere dopo cantiere e così è e così sarà. La nostra strategia è chiara: semplificare le norme, eliminare adempimenti inutili, avviare a soluzione i contenziosi che si trascinano da anni, accelerare tutti i procedimenti in corso. E’ per questo che abbiamo adottato il “decreto sblocca-cantieri” ed è per questo che oggi ci riuniremo in Consiglio dei Ministri per adottare il “decreto crescita”. Non bastano solo interventi normativi. Occorre anche seguire, passo dopo passo, i lavori in corso, risolvendo le varie questioni critiche via via che si presentano. Alcuni cantieri giacciono bloccati da anni, ma noi interveniamo a prescindere dai ritardi accumulati e da eventuali colpe di chi ci ha preceduto. Dobbiamo offrire risposte concrete alle comunità locali, dobbiamo perseguire l’interesse nazionale", ha aggiunto.

"Il cantiere che ho visitato oggi riguarda un’opera infrastrutturale fondamentale per tutto l’arco appenninico: il Quadrilatero Marche-Umbria. Si tratta di un corridoio strategico che consentirà un grande risparmio di tempo alle popolazioni locali, a chi, ad esempio, deve spostarsi da Ancona a Perugia, ma consentirà anche un diretto collegamento tra il porto di Ancona e il porto di Civitavecchia. Il nostro impegno è che questa infrastruttura possa essere completata entro il mese di aprile dell’anno prossimo. Tra un anno voglio tornare a Borgo Tufico da Presidente del Consiglio per la sua inaugurazione", ha sottlineato. 

Tags:
Italia, infrastrutture, infrastrutture, Giuseppe Conte
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik