15:24 16 Giugno 2019
Monete d'oro

Gettoni d’oro per i vincitori dei programmi Rai mai coniati

© Fotolia / Alexlukin
Italia
URL abbreviato
270

Cinque dirigenti della Zecca di stato sono indagati per truffa.

I finanzieri del Comando provinciale di Roma hanno scoperto una truffa da oltre 700 mila euro a danno della Rai. Per questo motivo cinque dirigenti ed ex dirigenti dell'Istituto Poligrafico dello Stato rischiano di essere processati per truffa aggravata e frode nelle pubbliche forniture.

Le indagini, coordinate dalla procura di Roma, riguardavano l’accordo sottoscritto tra la Rai e l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato per la fornitura, nel triennio 2013-2016, di gettoni d’oro da consegnare ai vincitori di concorsi a premio promossi nelle varie trasmissioni televisive, tra cui “Red or black”, “Uno mattina”, “Super brain – Le super menti”, “I fatti vostri”, “Mezzogiorno in famiglia”, “L’anno che verrà”, “La terra dei cuochi”, “La prova del cuoco” e “Affari tuoi”.

I dirigenti facevano coniare le monete solo nel caso in cui i concorrenti sceglievano di averle al posto dei soldi. Se, invece, i concorrenti accettavano i soldi, i dirigenti creavano una serie di falsi documenti interni – verbali di coniatura, verbali di reingresso in magazzino, documenti di trasporto – per dimostrare di aver coniato i gettoni ricevendo così il pagamento da parte dell’azienda pubblica.

Allo stesso tempo, la frode ha permesso ai cinque indagati di raggiungere gli obiettivi aziendali loro assegnati e quindi ottenere incentivi annui pro capite fino a circa 45 mila euro.

Correlati:

Corruzione, Ad di Acea indagato in relazione allo stadio della Roma
Tags:
Italia, Frode, Truffa, RAI
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik