20:29 21 Maggio 2019
Matteo Salvini

Salvini: al via ddl Lega che raddoppia le pene per chi spaccia

© AFP 2019 / Ahmad Gharabli
Italia
URL abbreviato
6152

E sulla Tav dice: “Vedo sempre e comunque un punto di incontro. Prevalga il buon senso”. Se può cadere il governo? "Assolutamente no".

"Siamo qui per presentare un disegno di legge a firma Lega che la cronaca ci dice essere urgente. Ci abbiamo lavorato per settimane e siamo arrivati nella stesura definitiva nelle ultime ore. Faccio riferimento a quell'episodio pazzesco della morte di quel papà e di quella mamma alla guida della macchina che erano nel posto sbagliato al momento sbagliato e hanno incrociato lo stronzo sbagliato. Tossico, ubriaco, senza patente e assicurazione mi domando cosa ci facesse a spasso. Mi domando cosa devi fare in Italia per commettere un reato legato alla droga per stare in galera". Lo ha detto nel corso di una conferenza stampa il ministro dell'Interno e vicepremier Matteo Salvini.

"Questo era coinvolto nel sequestro di 225 chili di droga e sto stronzo era a spasso. Non è possibile. Il nostro disegno di legge prevede il raddoppio delle pene per chi spaccia sostanze stupefacenti, pene sia detentive che economiche, e entra nel merito della lieve entità. Non esiste la modica quantità, ti becco a spacciare e vai in carcere con le misure cautelari. I venditori di morte li voglio vedere scomparire dalla faccia della terra".

"Le pene detentive — spiega Salvini — passano da un minimo di tre ad un massimo di 6 anni e multe da un minimo di cinquemila a un massimo di trentamila euro". E ancora: "Con l'operazione Scuole sicure abbiamo sequestrato chili e chili di droga spacciata fuori dalle scuole con decine di arresti di spacciatori che non erano minorenni ed erano lì quindi per fare affari. A me interessa togliere dalle strade coloro che campano spacciando. Poi quello che fa ciascuno nella sua vita privata non sta a me giudicarlo. Ha la sua coscienza, non mi interessa punire il consumo". 

Sul dossier Tav Salvini manifesta ottimismo: "Vedo sempre e comunque un punto di incontro. Prevalga il buon senso". Può cadere il governo sulla Tav gli chiedono? "Assolutamente no", dice il ministro. 

E sulla Legittima difesa: "Entro marzo sarà legge dello Stato, non ho dubbi su questo". Rinnova poi la sua stima a Orban: "Stimo enormemente il presidente Orban e il 27 maggio i numeri diranno chi ha avuto ragione". 

"Speriamo in un'opposizione costruttiva e propositiva", ha poi risposto a chi gli chiedeva della vittoria alle Primarie Pd di Nicola Zingaretti.    

Correlati:

Italia, sequestrata nuova droga killer "più letale dell'eroina"
Traffico droga, fermati 25 a Catanzaro
Tags:
Difesa, Procedimento penale, Droga, Lega, Nicola Zingaretti, Matteo Salvini, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik