Widgets Magazine
02:43 20 Agosto 2019
Luigi Di Maio

Di Maio cambia il Movimento perché "stufo di perdere Comuni e Regioni"

© AP Photo / Andrew Medichini
Italia
URL abbreviato
480

Così vicepremier e leader dei 5 Stelle Luigi Di Maio nella sua intervista a La Repubblica. Di Maio ha precisato però che "sull’autonomia regionale non spacca l'Italia”.

"A livello nazionale ho cambiato lo schema e ha funzionato, ora dobbiamo farlo a livello locale. Mi contestano due senatrici su 330 parlamentari", racconta il vicepremier i risultati dei cambiamenti già effettuati. Sottolinea però che "è il Movimento che decide se cambiare il Movimento".

"E voglio che i nostri iscritti decidano sempre più su tutto ciò che è fuori dal mandato elettorale o dai punti del contratto. Ma non siamo e non saremo mai un partito che, per noi, significa una struttura iperverticista dove decidono in pochi", chiarisce Di Maio la propria posizione a La Repubblica.

Il vicepremier respinge anche tutte le accuse riguardo la sconfitta in Sardegna:

"Chiedo cosa sia più corretto: accusare me perché non abbiamo preso il 42 per cento alle Regionali sarde? O venire a chiedermi come ho fatto a prendere il 42 per cento alle politiche? Quello che non accetto è la confusione tra voto politico e amministrativo. Alle politiche io ho cambiato lo schema. Ho scelto i candidati per i collegi uninominali, la squadra di governo, i responsabili della campagna. Nei Comuni e nelle Regioni siamo fermi a un modello base che voglio cambiare perché mi sono stufato di perdere".    

Tags:
Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik