Widgets Magazine
13:42 22 Luglio 2019
Gianni Alemanno, ex sindaco di Roma

Ex sindaco di Roma Alemanno condannato a sei anni

© AP Photo / Alessandra Tarantino
Italia
URL abbreviato
3162

L'ex sindaco di Roma Gianni Alemanno è stato condannato in primo grado a sei anni di carcere. L'ex primo cittadino viene accusato di corruzione e finanziamento illecito. Lo ha reso noto Corriere della Sera

Gianni Alemanno è stato condannato in primo grado a sei anni di carcere per corruzione finanziamento illecito.

"Non c'è una prova certa, ma ho avvertito attorno a me un clima negativo. I giudici sono voluti andare oltre la procura. Leggeremo motivazioni e faremo appello", cita il Corriere della Sera le parole di Gianni Alemanno.

L'ex sindaco di Roma e l'ex ministro di Politiche agricole del governo Berlusconi è stato anche interdetto a vita dai pubblici uffici e per due anni non potrà avere rapporti con la pubblica amministrazioni. Gli saranno anche confiscati con effetto immediato 298.500 euro.

Alemanno stesso sostiene di esser innocente:

"Io sono innocente l'ho detto sempre e lo ribadirò davanti ai giudici di secondo grado".

Per i suoi difensori Franco Coppi e Pietro Pomanti "non è credibile che il sindaco di una delle più grandi città europee si sia reso responsabile di una corruzione di 40mila euro". 

Secondo l'indagine tra gli anni 2012 e 2014 Gianni Alemanno tramite la sua fondazione Nuova Italia ha ricevuto 223.500 euro da Salvatore Buzzi. Come sindaco era "al vertice del meccanismo corruttivo" e "ha esercitato i propri poteri e funzioni illecitamente e curato la raccolta di indebite utilità, prevalentemente tramite fiduciari". Cioè, secondo l'indagine Alemanno era "l'uomo politico di riferimento dell'organizzazione Mafia Capitale all'interno dell' amministrazione comunale".

Tags:
Gianni Alemanno, ex sindaco di Roma, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik