07:33 15 Luglio 2020
Italia
URL abbreviato
261
Seguici su

Alla Camera conclusa la discussione generale sul provvedimento.

"Questa riforma è una priorità per il governo e per gli italiani. L'obiettivo è quello di rafforzare le tutele per chi si difende da una aggressione nel proprio domicilio, reagendo alla violenza dei malfattori". Lo ha detto in Aula di Montecitorio il sottosegretario della Lega alla Giustizia, Jacopo Morrone, in chiusura del dibattito generale alla Camera sulla proposta di legge in materia di legittima difesa. 

"Puntiamo, quindi, — ha proseguito — a fare chiarezza in una materia che lascia un margine troppo ampio di discrezionalità interpretativa, con il rischio di rendere l'aggredito vittima due volte, prima degli aggressori e poi dello Stato, e di obbligarlo a sopportare anni di sofferenze, perdite economiche e di relazioni sociali per difendersi nei tribunali. Nessuna licenza di uccidere, quindi, né Far West, né libera vendita delle armi, — ha concluso Morrone — ma una svolta positiva al rapporto cittadini/istituzioni che si è palesemente deteriorato in questi ultimi anni".    

Correlati:

Salvini: subito le nuove riforme, legittima difesa e autonomie
Legittima difesa e false promesse: ma i nodi verranno al pettine
Tags:
Difesa, tutela, riforme, Jacopo Morrone, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook