Widgets Magazine
13:56 19 Agosto 2019
Lingotti d'oro

Via l'oro dalla Banca Centrale: come reagirà Bruxelles alla proposta di Salvini?

© Fotolia / Oleksiy Mark
Italia
URL abbreviato
8360

Il vice premier Matteo Salvini ha dichiarato di voler togliere il controllo delle riserve auree nazionali alla Banca Centrale d'Italia, che fa parte della Bce (Banca Centrale Europea). "L'oro è proprietà del popolo italiano, non di qualcun altro", ha affermato.

Precedentemente aveva affermato che i dirigenti di Banca d'Italia dovevano dimettersi perchè non erano riusciti ad impedire la crisi bancaria. Sputnik ha discusso la situazione con Andrea Trunzo, un economista attivo in Gran Bretagna, che ha elencato due possibili ragioni dietro l'appello di Salvini.

— Cosa c'è dietro l'appello di Matteo Salvini per ritirare le riserve auree italiane da Bruxelles?

— Ci sono diverse possibili interpretazioni.

In primo luogo, Salvini esprime la preoccupazione di alcuni membri del Parlamento, quegli euroscettici che stanno cercando di evitare una situazione in cui il residuo di sovranità nazionale sulle riserve auree potrebbe andare perduto.

In secondo luogo questo dibattito sulle riserve auree fa parte di una più ampia discussione interna sul ruolo della Banca d'Italia, che secondo quanto riferito viene percepita come un ente inefficace con molti interrogativi.

— È possibile?

— È possibile, ma è difficile.

La Costituzione italiana non dice nulla sulla Banca Centrale e sulle riserve valutarie. Potenzialmente potrebbe andare incontro alla maggioranza, perché il Parlamento può intervenire senza essere soggetto a vincoli costituzionali. Ad esempio di recente il deputato Claudio Borgi ha introdotto una proposta di legge che prevede un'interpretazione della legge esistente e conferisce allo Stato la proprietà delle riserve auree.

Come al solito è una questione di interpretazione. L'articolo 127 del trattato sul funzionamento dell'UE afferma che il Sebc (Sistema europeo di banche centrali) conserva e gestisce "le riserve ufficiali in valuta estera degli Stati membri". Alcuni articoli degli statuti del Sebc e della Bce possono essere validi sul tema. In altre parole la UE potrebbe potenzialmente mettere in discussione alcune decisioni prese a livello nazionale.

— Quale sarà la reazione di Bruxelles?

— Probabilmente cercheranno di mantenere lo status quo. Spesso, l'approccio di Bruxelles è sostenere le azioni nell'interesse del trasferimento di potere e competenze verso la UE. Tuttavia il Sebc non può determinare una politica ad hoc per l'Italia e qualsiasi tentativo di ottenere il controllo aggiuntivo sulle riserve auree all'interno della UE potrebbe potenzialmente causare la reazione negativa da parte di altri Paesi membri, in particolare la Germania. Dubito che vogliano sfidare l'autorità politica di Berlino, quindi non credo che vedremo reazioni serie.

— Cosa pensa dell'articolo de La Stampa, secondo cui il governo italiano potrebbe cercare di utilizzare l'oro per finanziare la spesa pubblica?

— Non escludo che alcuni membri della coalizione possano potenzialmente sostenere questa politica. Inoltre in passato proposte simili sono arrivate dall'attuale opposizione.

Le riserve auree possono essere utilizzate per finanziare una manovra una tantum o nel breve periodo, oppure possono essere distribuite per il lungo periodo, ad esempio per investimenti in infrastrutture e istruzione.

Non ci sono prove che il secondo scenario non possa essere positivo per l'economia.

— L'Italia ha più di 2.400 tonnellate di oro ed è il terzo più grande detentore di riserve auree nel mondo. Come ne beneficeranno gli italiani?

— Secondo molti italiani, non ci sono benefici tangibili diretti nella vita di tutti i giorni; Tuttavia l'oro è una delle risorse, uno degli strumenti per preservare la stabilità del Paese.

Correlati:

“L’indipendenza di Bankitalia va difesa” (Tria replica a Salvini e Di Maio)
Tags:
Finanze, Politica Internazionale, Economia, sovranità, Banca Centrale, BCE, Unione Europea, Matteo Salvini, UE, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik