07:57 23 Febbraio 2019
Migranti a bordo della nave Sea Watch 3

Sea Watch 3: lo sbarco a Catania stamattina

© REUTERS / Guglielmo Mangiapane
Italia
URL abbreviato
6013

E' stata bloccata per via del guasto tecnico la nave Sea Watch 3 con a bordo 47 persone. L'imbarcazione ha passato gli ultimi sei giorni al largo di Siracusa dopo esser entrata venerdì scorso nelle acque territoriali dell'Italia. Lo scrive RaiNews.

E' stato rinviato per via del guasto all'ancora lo sbarco delle 47 persone dalla nave Sea Watch 3. Sbarcati a Catania, i migranti saranno poi redistribuiti tra otto Paesi europei — Germania, Francia, Spagna, Portogallo, Lussemburgo, Romania, Lituania e Malta.

"La Sea Watch3 ha avuto indicazione di dirigersi verso il porto di Catania. La scelta è determinata dalla presenza di centri ministeriali per l'accoglienza di minori. I maggiorenni saranno immediatamente trasferiti all'hotspot di Messina", ecco la spiegazione del Viminale.

Secondo il team legale di Mediterranea Saving Humans, "la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo ha compiuto ieri un primo passo per la tutela delle 47 persone soccorse dalla Sea Watch 3 e ancora a bordo della nave. La Corte ha riconosciuto infatti l'Italia come Stato responsabile, obbligando il governo italiano ad assicurare la tutela legale per i 15 minori e ad adottare misure che garantiscano assistenza e cure mediche".

Il 19 gennaio la nave della Ong tedesca Sea Watch aveva soccorso 47 persone da un gommone vicino alle coste libiche. Circa una settimana dopo, il 25 gennaio, il governo italiano aveva autorizzato la sua entrata nelle acque territoriali dell'Italia per via del maltempo. Attualmente la nave si trova al largo di Siracusa.    

Tags:
Migranti, Sea Watch, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik