09:28 19 Febbraio 2019
Aula della Corte Europea dei Diritti Umani

L’Italia dovrà pagare Amanda Knox: violati i suoi diritti

© Foto: Adrian Grycuk CC BY-SA 3.0 from Wikimedia Commons
Italia
URL abbreviato
14421

Oggi la Corte europea per i diritti dell’Uomo ha condannato l'Italia al pagamento ad Amanda Knox 10.400 euro a titolo di risarcimento di danni morali, più 8000 euro per le spese legali.

Secondo la Corte, le autorità italiane non hanno fornito un avvocato alla Knox nella fase iniziale del dramma legale legato all'omicidio della sua coinquilina, la studentessa britannica Meredith Kercher, avvenuto a Perugia il primo novembre 2007.

Dopo la condanna e la successiva assoluzione per mancanza di prove, la Knox ha sporto denuncia alla Corte europea per il trattamento iniquo da parte della polizia italiana, in particolare durante un interrogatorio notturno del 6 novembre 2007, quando ha affermato di essere stata schiaffeggiata e costretta a parlare nonostante fosse esausta e incapace di mostrare "discernimento o forza di volontà".

La Knox ha anche affermato di non essere stata assistita da un interprete indipendente e professionista, ma solo da un poliziotto che ha fatto da "mediatore" e che l'ha incoraggiata a "immaginare scenari ipotetici".    

Correlati:

Seawatch, Di Maio: l'Italia fornirà aiuto ma poi vada a Marsiglia
Accordo con l'Italia buono, ma debito troppo alto - viceministro Finanze tedesco
Italia e Russia studiano insieme un mondo cosmopolita
Tags:
Condanna, Corte Europea dei diritti umani, amanda knox, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik