09:16 26 Maggio 2019
Flavio Contin

"Piccola divisione corazzata dei venetisti". 15 persone a processo

© Foto : Lorenzo Zoli canale youtube
Italia
URL abbreviato
641

Un gruppo che si chiama "Alleanza" viene accusato di aver fabbricato un'arma da guerra.

Venerdì mattina è ripartito un vecchio processo di fronte ai giudici del Colleggio di Rovigo, incentrato su quel che resta della maxi inchiesta condotta dalla Procura della Repubblica di Brescia e dai locali carabinieri del Ros, che aveva al centro le attività della "Alleanza", il gruppo eversivo, secondo gli inquirenti, assolutamente non eversivo secondo il verdetto del giudice per le indagini preliminari, riferisce Rovigo in Diretta. L'anno scorso c'è stato un proscioglimento di massa dall'accusa di aver creato un gruppo eversivo ai fini di promuovere l'indipendenza del Veneto e della Lombardia Orientale, anche con i metodi violenti. 46 persone sono state assolte.

Il processo ha avuto nuova vita proprio a Rovigo dopo che a Casale Di Scodosia, alcuni componenti della "Alleanza", avrebbero fabbricato il famoso "tanko". Si tratta di una ruspa blindata, corazzata e attrezzata con un rudimentale cannoncino. Secondo l'accusa, il "tanko" avrebbe dovuto guidare una specie di'inserruzione, l'idea di cui sarebbe la fabbricazione di altri esemplari simili da poter avere una specie di piccola divisione corrazzata dei venetisti. Gli attrezzi del genege sarebbero serviti all'Alleanza" per la difesa e per  manifestazioni e "rimpatriate", col quale fare qualche botto, a salve.

Sta di fatto che la Procura, sulla base anche di un incidente probatorio — ossia di una dettagliata analisi, con prove di sparo, del cannoncino — ha ritenuto di chiedere e ottenere il rinvio a giudizio con l'accusa di avere fabbricato un'arma da guerra. I fatti contestati sono risalenti al 2013.

Sono 15 le persone a giudizio per questa ipotesi di reato. A fine udienza, è Flavio Contin, 75 anni, ex artigiano, già noto per la occupazione del campanile di San Marco del 1997, a parlare per tutti. "La giustizia italiana pensa di tenerci sulla graticola e di sfiancarci così, ma saremo noi a sfiancare la giustizia italiana. Poco, ma sicuro".

Correlati:

Veneto: alunna si ribella contro l’omissione di Gesù da canzone di Natale
Cuoco veneto con stella Michelin delizia i palati dei propri clienti con "aria fritta"
Veneto, precipita aereo. Due morti
Il Veneto sempre in prima fila contro le politiche antirusse
In Veneto ex militare USA uccide la moglie e si suicida
Tags:
Società, Indagine, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik