07:48 04 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
314
Seguici su

Slitta a giovedì 10, in mattinata, la decisione della Corte costituzionale sull’ammissibilità del conflitto di attribuzione tra poteri, sollevato dal Pd, per l’iter di approvazione della manovra finanziaria.

Il ricorso era all'ordine del giorno dei lavori già oggi, ma era fissato all'ottavo posto tra gli argomenti che i giudici della Consulta esamineranno: un impegno pomeridiano della relatrice, la vicepresidente Marta Cartabia, che sarà ai Lincei con il presidente Sergio Mattarella, ha suggerito quindi il rinvio della discussione al domani.

Nel ricorso si lamenta, in particolare, la scelta del governo di presentare il testo della manovra di bilancio "in forma di maxiemendamento senza rispettare le scadenze previste dalla legislazione vigente". Ciò, ha denunciato il Pd, ha provocato la "lesione della sfera di attribuzioni costituzionali spettanti ai singoli membri del Senato della Repubblica e ai gruppi parlamentari".

Nella camera di consiglio di giovedì però la Corte si pronuncerà soltanto sull'ammissibilità o meno del conflitto: solo se sarà dichiarato ammissibile, si passerà a valutare la questione nel merito.

Fonte: Askanews

Tags:
manovra, PD, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook