Widgets Magazine
06:43 25 Agosto 2019
Gilet Gialli

Gilet gialli, scintille tra Luigi Di Maio e ministra francese

© REUTERS / Jean-Paul Pelissier
Italia
URL abbreviato
371

Nathalie Loiseau, ministra degli Affari Europei presso il ministero degli Esteri francese, ha criticato entrambe le dichiarazioni dei vice premier italiani che avevano espresso a loro modo sostegno ai gilet gialli che protestano in modo pacifico.

"La Francia è prudente nel dare lezioni all'Italia, Salvini e Di Maio devono imparare a fare le pulizie in casa", ha twittato la Loiseau.

Non è tardata la replica di Luigi Di Maio che ha definito la Loiseau "ipocrita", dal momento che "Macron ci paragonò alla lebbra". A sua volta la rappresentante del governo francese ha evocato rispetto, promettendo di parlare con il capo della diplomazia italiana Moavero.

Ieri il vice premier e ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio, in una lettera aperta intitolata "Gilet gialli, non arrendetevi", ha offerto l'assistenza del Movimento Cinque Stelle, di cui è il leader, ai manifestanti francesi.

"Dall'Italia abbiamo seguito la vostra lotta sin dai primi giorni, sappiamo cosa alimenta il vostro spirito e perché avete deciso di scendere in piazza per essere ascoltati. In Francia, come in Italia, la politica è diventata sorda ai bisogni dei cittadini, esclusi dalle decisioni più importanti riguardanti le persone", ha scritto Di Maio.

Il vice premier ha offerto agli organizzatori delle proteste alcuni sistemi elettronici di "democrazia diretta" che il M5S utilizza, ad esempio il sistema di voto per determinare il programma elettorale ed i candidati alle elezioni o per organizzare eventi politici sul campo.

"Come voi, condanniamo fermamente coloro che ricorrono alla violenza durante le manifestazioni, ma sappiamo che il vostro movimento è pacifico", ha evidenziato Di Maio.

Poco dopo Di Maio ha esternato la sua posizione sui gilet gialli il ministro dell'Interno e vice premier Matteo Salvini. Ha espresso "sostegno ai cittadini perbene che protestano contro il presidente, che governa contro il suo popolo".

Rispetto a Di Maio, la dichiarazione di Salvini si distinguono per un atteggiamento più duro verso gli episodi di violenza e per un attacco personale al presidente Macron, che in precedenza aveva definito "un prodotto di laboratorio".

"Condanno fermamente e chiaramente ogni caso di violenza che non serve a niente", ha detto Salvini.

Correlati:

Di Maio replica a Parigi sui gilet gialli: “Quanta ipocrisia”
Luigi Di Maio si schiera dalla parte dei gilet gialli francesi
No comment della Commissione Europea su repressione proteste dei gilet gialli francesi
Tags:
Politica Internazionale, gilet gialli, Proteste, Manifestazione, M5S, Nathalie Loiseau, Luigi Di Maio, Emmanuel Macron, Matteo Salvini, Italia, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik