17:36 20 Febbraio 2019
Il piccolo paese di Corleone in Sicilia

Vincitore Premio Nobel: i giovani italiani abbandonano le città per andare in provincia

© REUTERS / Marcello Paternostro/Files
Italia
URL abbreviato
170

Il recente conflitto tra la Commissione europea e il governo italiano sul piano di bilancio "big-spending" di Roma potrebbe essere parte della campagna elettorale per i partiti populisti del paese afferma il professor Riccardo Valentini, vincitore del Premio Nobel.

Oltre alla politica, Riccardo Valentini, esperto in ecologia forestale, studi ambientali e sviluppo sostenibile, ha condiviso con Sputnik le sue opinioni sulle ultime tendenze sociali italiane, come il desiderio di molti giovani di spostarsi dalle città caotiche alla campagna.

Sputnik: In una delle tue ultime interviste, quando hai parlato della domanda globale di cibo, hai detto che esiste una tendenza generale a mettere la qualità al primo posto, anziché la quantità. In Italia questa tendenza è sostenuta dalla classe emergente di giovani agricoltori, persone che lasciano le città per praticare l'agricoltura. Chi sono queste persone e perché scelgono la vita rurale invece della vita urbana?

Riccardo Valentini: C'è un fenomeno interessante ora nella società italiana, perché in passato, con la mia generazione, sono nato negli anni '60, quando non andavi bene a scuola e "avevi brutti voti", i genitori dicevano "se non andrai bene a scuola, se non ottieni buoni risultati, andrai a lavorare terra". Era come un "piano B" dei tuoi progressi nella società. Se non ottieni risultati, devi andare a lavorare sulla terra e diventare un contadino. Era considerato negativo, davvero una cosa brutta. Ora è assolutamente il contrario. I giovani ora studiano nelle università; le facoltà agricole stanno crescendo molto ora e gli studenti vogliono andare a lavorare sulla terra di proposito. Quindi, è una sorta di progresso sociale in qualche modo. Questo è il fenomeno che probabilmente ha due ragioni principali. La prima ragione è l'idea che danno gli show di cucina con gli chef: va di moda essere uno chef. E i ragazzi che dicono alla loro ragazza "aono uno chef", è qualcosa che attrae. Non è considerato negativo, è molto positivo. D'altra parte, c'è anche un certo interesse per l'ambiente, per i prodotti naturali, per la vita facile e semplice. Le persone sono stanche della vita urbana molto caotica. Ogni giorno siamo sotto stress e corriamo ogni minuto, e l'agricoltura è un altro modello di vita, in cui hai la tua famiglia, i tuoi figli, tua moglie, una vita più semplice, ma più "vera". Lasceremo questa "società falsa" ad un certo punto. Tutto è falso, anche il denaro immesso nelle obbligazioni a volte è "falso". Alcuni vecchi centri abitati oggi vengono ripopolati dai giovani. Ed è per questo che la qualità del cibo sta crescendo, perché tutti sono molto orgogliosi di quello che fanno.

Sputnik: Recentemente abbiamo visto una situazione di stallo tra i politici italiani e le autorità dell'Ue riguardo la manovra finanziaria per il 2019 e, apparentemente,  ci sono tensioni tra Roma e Bruxelles. Perché sta accadendo questo?

Riccardo Valentini: Questa è una questione molto politica, in un certo senso, penso, l'Italia sta cercando di mostrare la propria indipendenza dal sistema europeo in qualche modo, questo perché in generale l'Europa è vista da molti italiani come un vincolo piuttosto che come un'opportunità. Ma per il momento il governo si sta concentrando sull'aiuto alla povera gente e sul tipo di sussidi alle persone che hanno difficoltà, una sorta di politica populista. E, naturalmente, questo è attraente per la maggior parte degli italiani.

In Italia si discute del reddito fisso per i disoccupati, con il quale le persone possono ottenere per legge 780 Euro al mese senza lavorare. Quindi, è molto attraente per le persone che non possono ottenere uno stipendio decente. In alcune zone, come nel sud Italia, si può vivere con quel denaro più o meno. Quindi, questa è più politica, nel senso che riguarda le prossime elezioni europee, quando a maggio questa coalizione tenterà di raccogliere voti. In qualche modo queste misure sono molto spiazzanti, sorprendenti.

Quindi, è comprensibile perché l'Unione europea abbia reagito in questa maniera alla proposta italiana, perché aumenta il debito. Ma sono andati oltre, perché vorrebbero far emergere l'idea che l'Italia sia indipendente, e che queste misure sono a favore della gente, anche se forse non sono la soluzione migliore per la nostra economia, ma è comunque molto attraente. Quindi, andrebbero alle elezioni in Europa per vedere se la loro popolarità aumenterebbe, e probabilmente dopo ciò le cose cambieranno. Non credo che questa legge economica rimarrà tale, cambierà.

Correlati:

Agricoltura e turismo, un'intesa rafforza il legame tra Puglia e Abcasia
L’agricoltura: ritorno alle radici e prospettiva per i giovani
Manovra economica, lo scontro tra Italia e Ue non finisce qui
Tags:
politica interna, Società, Economia, politica interna, Economia innovativa, Economia di mercato, società, Economia, societa civile, crisi economica, Politica UE, UE, governo, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik