06:01 20 Febbraio 2019
Matteo Salvini e Luigi Di Maio

Salvini e Di Maio visiteranno oggi luoghi colpiti dal terremoto

© AP Photo / Gregorio Borgia
Italia
URL abbreviato
0 01

Il presidente della Regione Musumeci riunirà la giunta per dichiarare lo stato di calamità.

In provincia di Catania si è verificata ieri una nuova scossa di magnitudo 4.8 con epicentro tra Viagrande e Trecastagni. Sono 28 i feriti e 370 circa gli sfollati dopo il terremoto di magnitudo 4.8 che ha colpito il 26 dicembre la zona di Acireale in provincia di Catania. Lo ha detto il capo del Dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli intervenendo a ‘Radio anch'io su Radio 1 Rai sottolineando che sono 1.600 le richieste di verifiche degli edifici.

"Abbiamo registrato 10 feriti che sono stati assistiti dal servizio di pronto soccorso e altre 18 persone che si sono recate spontaneamente all'ospedale di Acireale per medicazioni varie, ma non ci sono feriti gravi", ha detto Borrelli "Sotto il profilo dei danni abbiamo avuto 1.600 richieste di sopralluoghi da parte della popolazione che risiede in questi territori. Questa notte abbiamo ospitato 370 persone circa, 323 negli alberghi e 45 in strutture scolastiche, mentre 37 persone che vivevano in strutture per anziani sono state spostate ad Acireale", ha aggiunto.

I vicepremier Matteo Salvini e Luigi Di Maio saranno oggi in visita sui luoghi colpiti dal terremoto. 

Inoltre, il presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci, riunirà la giunta per dichiarare lo stato di calamità. 

Correlati:

Sisma nel catanese, Musumeci: 80% nostre scuole non è a norma
Paura a Catania: sisma di magnitudo 4.8, ci sono feriti
Tags:
sisma, calamità, terremoto, Nello Musumeci, Luigi Di Maio, Matteo Salvini, Catania, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik