19:10 08 Dicembre 2019
Il parlamento italiano

Bersani dice che serve una sinistra nuova che dialoghi coi 5 stelle

© AFP 2019 / Andreas Solaro
Italia
URL abbreviato
449
Seguici su

"Finita tragicommedia con Ue dovranno fare conti con nuova fase".

"Una volta finita la tragicommedia con l'Europa, resteranno solo le bandierine, indigeste ai rispettivi elettorati. E presto si vedrà come i 5 stelle non saranno in grado di reggere a un'onda profonda di destra che si muove in Italia e nel mondo. Temo che la delusione tra i loro elettori andrà a ingrossare la Lega: sta già avvenendo". Lo ha sostenuto in una intervista al Fatto Quotidiano l'ex segretario del Pd Pier Luigi Bersani, fondatore di Mdp-Articolo 1 poi confluita in Liberi e Uguali.

Quanto alla sinistra, "serve una cosa nuova, una cesura e una ripartenza. Neanche l'attuale campo della sinistra - ha osservato - è in grado di far fronte all'onda di destra. Chi vuole fare un partitino centrista alla Ciudadanos o alla Macron lo facesse. E anche chi vuole fare il radical-De Magistris. Ma qui serve una forza di sinistra larga, popolare e con vocazione di governo, e che metta le mani e i piedi nel tema sociale".

A giudizio di Bersani "se andasse avanti questo percorso, si potrebbe tornare a discutere con i 5Stelle. Certo, non con in tasca l'esito. Il M5S ha votato cose che fanno paura, come il decreto Sicurezza di Salvini. E propone cose impotabili come la riforma costituzionale di Fraccaro. Ma quando dovranno fare i conti con la fine di questa fase si potrà provare a capirsi".

Alla domanda se il "collante" fra sinistra e M5S possa essere il presidente della Camera, Roberto Fico, Bersani ha replicato: "E' un'ottima persona. Ma i processi politici non li innesca una persona sola. E nei 5 stelle deve aprirsi una discussione. Loro hanno paura a farlo, come l'ha avuta il Pd".

Fonte: Askanews

Correlati:

Italia: massima allerta antiterrorismo
La crisi interna francese giova all'Italia
“L’Italia non merita la procedura d’infrazione”
Tags:
Lega, PD, M5S, Pier Luigi Bersani, Emmanuel Macron, UE, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik