17:07 20 Aprile 2019
Le commemorazione del 75° anniversario della battaglia di Nikolajewka al Tempio di Cargnacco.

La Russia restituisce all'Italia 12 caduti nella Campagna di Russia

© Foto: ANA
Italia
URL abbreviato
2130

Nella giornata di mercoledì 12 dicembre hanno fatto rientro in Italia le spoglie di 12 militari caduti nella Campagna di Russia.

Prima dell'invio in Italia le spoglie sono state benedette nella cattedrale dell'Immacolata Concezione di Mosca da monsignor Paolo Pezzi, in una cerimonia a cui ha preso parte anche il Generale di Brigata Alfonso Miro, addetto per la Difesa dell'Ambasciata d' Italia a Mosca.

"I resti dei dodici soldati, di cui due noti, sono stati esumati nella zona di Kirov e fanno parte degli ancora oltre 85.000 italiani dispersi da oltre 75 anni in Russia. Nel corso della cerimonia il Generale Miro ha sottolineato, non solo il sacrificio di queste giovani vite, ma anche l'esemplare comportamento tenuto dai Soldati Italiani nella Campagna di Russia nei confronti della popolazione civile, che tuttora lo riconosce e lo ricorda." — si legge nel comunicato stampa emesso dall'Ambasciata d'Italia a Mosca.

La benedizione delle spoglie dei 12 caduti italiani operata da monsignor Pezzi
© Foto : Ambasciata d'Italia a Mosca
La benedizione delle spoglie dei 12 caduti italiani operata da monsignor Pezzi

Dopo la benedizione le spoglie sono state imbarcate in aereo verso Venezia, da cui raggiungeranno il Sacrario di Cargnacco, in provincia di Udine.

Grazie alla collaborazione tra le autorità civili e militari dei due paesi nello scorso mese di aprile con analoga procedura erano rientrati in Patria 100 caduti della Campagna di Russia.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik