Widgets Magazine
02:24 16 Luglio 2019
Vigili del fuoco spengono incendio

Incendio via Salaria a Roma. Rischio emergenza raccolta. Le precauzioni (VIDEO)

RIA Novosti
Italia
URL abbreviato
0 11

A Roma, nell’impianto del trattamento rifiuti, in un grande capannone, 2mila metri quadrati, nella notte è scoppiato un incendio.

In un capannone adibito a deposito rifiuti nell'impianto Ama di via Salaria a Roma è scoppiato un incendio durante la notte. Sul posto sono intervenute 12 squadre dei vigili del fuoco, per un totale di circa 40 uomini.     

Sono arrivati anche i carabinieri del comando per la tutela ambientale, fanno le indagini. Mentre sono ancora in corso le operazioni di spegnimento da parte dei vigili del fuoco e al momento non c'è ancora l'ipotesi sulle cause, se si tratti di incendio doloso o accidentale.

I tecnici dell'Arpa Lazio sono intervenuti, effettuando le misurazioni sulla qualità dell'aria, sul posto anche il direttore dell'Arpa Marco Lupo. A quanto si spiega dall'Arpa per alcuni dati, come la quantità di Pm10 presenti nell'aria, i risultati arriveranno in tempi "rapidi, è questione di ore", mentre per altri come le diossine "ci vorranno anche dei giorni".

La sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha dal canto suo lanciato un appello: "Mi sto recando all'impianto del Salario per verificare la situazione", ha detto da Ostia, dove è in corso la demolizione di uno stabilimento balneare abusivo, e "nel frattempo voglio lanciare un appello alle altre città del Lazio e alle altre regioni per collaborare in questo momento in via temporanea per supportare Ama alla vigilia di Natale".

"Evitare attività all'aria aperta; Tenere i bambini in casa, soprattutto quelli affetti da patologie respiratorie; Tenere le finestre chiuse" e se si devono effettuare spostamenti, "tenere i finestrini delle automobili chiusi e attivare il ricircolo interno dell'aria condizionata per brevi trasferimenti".

Sono i consigli diffusi a scopo precauzionale, da SIP (Società italiana di Pediatria) e SIMRI (Società italiana per le Malattie Respiratorie Infantili) per fronteggiare la nube tossica che ha investito la città di Roma in seguito all'incendio al centro raccolta rifiuti Tmb Salario.

​"Si tratta di generiche norme precauzionali perchè ancora non sappiamo bene cosa è bruciato — spiega ad Askanews, Giorgio Piacentini, presidente della Simri — non si possono che dare consigli generici di prudenza non sapendo di preciso quali particelle sono state emesse nell'aria dall'incendio. Una volta che verrà appurato, sarà la sanità pubblica a dettare le norme di comportamento. Di certo, per ora, bisogna porre attenzione a non esporre i piccoli all'aria aperta e se compaiono sintomi acuti, ad esempio tosse o respiro faticoso, far riferimento al pediatra di fiducia, soprattutto in pazienti con patologie respiratorie croniche". Questo perchè, chiarisce, "soprattutto in caso di pazienti asmatici o con difficoltà o malattie croniche, i componenti diffusi nell'aria potrebbero far rischiare crisi acute".

Correlati:

Isolato l’incendio più grande della storia della California
Incendio in galleria su ferrovia Napoli-Salerno, 5 operai feriti
Ministro ucraino accusa Russia di aver provocato incendio in magazzini militari
Trump ha ricordato al primo ministro del Canada l'incendio della Casa Bianca
Tags:
Società, Incendio, Virginia Raggi, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik