10:57 17 Dicembre 2018
La sede della Commissione Europea

Eurogruppo raccomanda a Italia misure per allineare bilancio a patto di stabilità

© AFP 2018 / EMMANUEL DUNAND
Italia
URL abbreviato
614

Il Consiglio dei ministri dell'Economia e delle finanze della zona euro (Eurogruppo) ha raccomandato all'Italia di adottare le misure necessarie per allineare il bilancio per il 2019 al patto di stabilità e crescita dell'UE, ha affermato il Consiglio.

Ricorda che il 21 novembre la CE ha rilevato l'esistenza di una "grave discrepanza" nel bilancio del paese rispetto alle raccomandazioni di luglio del Consiglio dell'UE.

"Sosteniamo la valutazione della Commissione europea e raccomandiamo all'Italia di adottare le misure necessarie per conformarsi al patto di stabilità e crescita", ha affermato il comunicato.

L'Eurogruppo sostiene il dialogo tra la CE e le autorità italiane sul bilancio del paese.

Il 21 novembre, la CE ha presentato una valutazione dei progetti di bilancio di tutti i paesi della zona euro, tra cui l'Italia. La Commissione europea ha rilevato una grave discrepanza tra il piano finanziario del paese per il 2019 e i requisiti del patto di stabilità e crescita, che impone ai paesi dell'UE di ridurre le dimensioni del disavanzo di bilancio al 3% del PIL e il debito pubblico al 60% del PIL.

La CE ha ricordato che a luglio il Consiglio dell'UE ha raccomandato all'Italia di ridurre il disavanzo strutturale dello 0,6% del PIL nel 2019. Tuttavia, la valutazione di novembre della Commissione europea sul piano di bilancio del paese suggerisce che il deficit strutturale dell'Italia aumenterà di circa l'1% del PIL l'anno prossimo. Pertanto, la CE ha ritenuto che il progetto di piano di bilancio dell'Italia non rispettasse seriamente le raccomandazioni del Consiglio del 13 luglio.

La Commissione europea ha inoltre valutato l'adempimento da parte dell'Italia dei requisiti di riduzione del debito pubblico e ha concluso che non sono stati rispettati. Pertanto, la Ce ritiene giustificata l'introduzione di una cosiddetta procedura per i disavanzi di bilancio eccessivi (PDE) in relazione al debito nazionale in base al paese. Questa procedura include il processo di aggiustamento delle cifre del budget.

La decisione se avviare una tale procedura nei confronti dell'Italia se ci sarà una richiesta da parte della CE, dovrà essere presa in futuro dai ministri dei paesi dell'UE.

Correlati:

Manovra: in pacchetto emendamenti nulla su pensioni e famiglia
Manovra: nel governo si tratta del 2 per cento, ma nulla su reddito e pensioni
Manovra, Conte: nostra azione credibile, ora un segno diverso
Tags:
Finanze, manovra, Finanza, Sistema finanziario, controllo finanziario, UE, Commissione Europea, Eurogruppo, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik