11:47 11 Dicembre 2018
Luigi Di Maio

Padre di Di Maio: "Luigi non sapeva nulla del lavoro in nero"

© AFP 2018 / Andreas Solaro
Italia
URL abbreviato
240

"Mi assumo tutte le responsabilità".

Antonio Di Maio ha postato un video su Facebook per spiegare le sue ragioni dopo le denunce delle Iene. Il genitore del vicepremier spiega che "come ogni padre ha provato a non far mancare nulla alla propria famiglia".

"Luigi a volte ha dato una mano in azienda, come fanno tanti figli con i padri, e ci sono tanti documenti che lo provano: lui li ha già pubblicati. Io sono molto orgoglioso dei miei figli e sono orgoglioso di Luigi", ha detto il padre.

Si scusa per gli errori che ha fatto, ma si sente una vittima di una campagna che ha come scopo la screditazione dell'imprenditore.

«Forse non spetta a me giudicare, ma mi sembra un trattamento che si riserva a un pericoloso criminale e mi spiace anche per i miei vicini e per tutto il paese. Quando, nei giorni scorsi, la Polizia Municipale è venuta a Mariglianella per controllare il capanno sul terreno, di proprietà mia e di mia sorella — ha detto — l'area è stata sorvolata da un drone, come nei giorni scorsi anche la nostra casa. C'erano telecamere e giornalisti ovunque».

 

Correlati:

Padre di Di Maio: “Luigi attaccato con ferocia”
Manovra, Di Maio: no guerra con Ue, ma punti cardine non cambiano
Tags:
Indagine, Luigi Di Maio, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik