07:17 15 Dicembre 2018
Silvio Berlusconi risponde alle accuse durante una puntata di Porta a Porta.

Silvio Berlusconi rinviato a giudizio a Bari per il caso escort

© AFP 2018 / Andreas Solaro
Italia
URL abbreviato
0 51

Secondo la procura, l'allora presidente del Consiglio ha pagato all’imprenditore barese Giampaolo Tarantini centinaia di migliaia di euro perché mentisse ai pm baresi che indagavano sulle escort.

La prima udienza si terrà a Bari il 4 febbraio 2019.

L'ipotesi accusatoria sostiene che Berlusconi avrebbe fornito a Gianpaolo Tarantini, per il tramite di Walter Lavitola, avvocati, un lavoro e centinaia di migliaia di euro in denaro, perché mentisse ai pm baresi che indagavano sulle escort portate nelle residenze estive dell'ex premier fra il 2008 e il 2009 Tarantini è stato arrestato il 30 agosto 2011 a Napoli. Durante le indagini, è stato stabilito che Berlusconi gli ha dato 500 mila euro tramite Lavitola, successivamente arrestato pure lui.

Lo stesso Berlusconi ha giustificato le sue azioni affermando di aver aiutato l'imprenditore in una situazione difficile. Tuttavia, gli investigatori non hanno creduto a tale versione e, come risultato, il tribunale di Napoli concluse che Berlusconi voleva mettere a tacere Tarantini con l'aiuto di Lavitola.    

Correlati:

Berlusconi ha scoperto che il Mar Nero non è nero
Berlusconi vola da Putin per il compleanno
Die Welt: protetto di Berlusconi al Parlamento Europeo vuole riavvicinamento con la Russia
Tags:
Escort, Processo, rinvio, Indagine, Silvio Berlusconi, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik