23:41 18 Novembre 2018
La vista di Mosul

Ministro Trenta a militari italiani a Mosul, “alleggeriremo nostra presenza gradualmente”

© AP Photo / Felipe Dana
Italia
URL abbreviato
870

Il governo italiano intende "riconfigurare" l'impegno militare a Mosul, in Iraq, attraverso una "strategia del successo" per una "uscita onorevole".

Lo ha detto oggi il ministro della Difesa italiano, Elisabetta Trenta, parlando ai militari italiani della Task Force Presidium a protezione della Diga di Mosul e del personale dall'azienda italiana Trevi che sta effettuando dei lavori di messa in sicurezza della struttura.

"Voglio ringraziarvi per lo straordinario lavoro di integrazione che siete stati in grado di svolgere con le forze di sicurezza irachene, conseguendo risultati eccellenti sotto il profilo della sicurezza, della stabilizzazione dell'area e del supporto necessario al regolare sviluppo dei lavori di consolidamento della Diga di Mosul", ha detto la titolare del dicastero della Difesa.

"Oggi, come saprete, il governo italiano sta affrontando il tema della riconfigurazione del nostro impegno in questa area. Sarà la nostra una strategia d'uscita, che voglio definire ‘strategia del successo': man mano che porteremo a compimento i nostri compiti alleggeriremo la nostra presenza. Dunque, l'importante non è l'uscita, ma il successo, perché senza successo non ci sarebbe uscita onorevole", ha detto la Trenta in riferimento alla riconfigurazione della missione, fino a una chiusura totale entro marzo 2019, come stabilito dal decreto missioni.    

Fonte: Agenzia Nova

Correlati:

ONU, bocciata bozza russa a difesa accordo su euromissili, Mosca: "USA preparano guerra"
Ministero Difesa russo rileva interesse della Cina per la ricostruzione in Siria
Tags:
militari, Crisi in Siria, Elisabetta Trenta, Mosul, Siria, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik